Volley, la Igor a Urbino per continuare la sua “galoppata” nella regular season

Le ragazze di Lavarini in campo oggi pomeriggio sul terreno della matricola Vallefoglia. Battistoni: «Dovremo essere lucide e determinate fin dall''inizio». Le marchigiane: «Non abbiamo nulla da perdere»

Dopo tanto tempo la Igor ha avuto una settimana completa di lavoro per preparare l’impegno di oggi pomeriggio a Urbino (fischio d’inizio alle 17 con direzione arbitrale affidata alla coppia Sessolo – Florian) contro la Megabox Ondulati Del Savio Vallefoglia. Giorni di palestra dove Chirichella e compagne hanno avuto modo di “ricaricarsi”, visto che al termine della doppia vittoriosa sfida contro Conegliano e Busto Arsizio nell’arco di soli quattro giorni nella squadra era sembrata accendersi la spia della… riserva.


L’impegno contro la matricola marchigiana, nona giornata del girone di ritorno, rappresenta uno dei tanti crocevia di un mese di marzo decisivo per lo sprint dalla regular season in vista dei play off.


Quella di oggi è infatti la prima di due traspferte consecutive: sabato prossimo ci sarà infatti l’anticipo a Trento prima di una doppia sfida interna con Chieri (mercoledì 23) e Scandicci (domenica 27). Tre giorni dopo le azzurre saranno a Perugia nell’ultimo recupero in programma prima di chiudere la stagione regolare sabato 2 aprile ancora contro Chieri, mentre la post season dovrebbe partire il 9 oppure il 13 del prossimo mese.


Come sempre la filosofia in casa Igor non è quella di fare calcoli ma piuttosto a un impegno dopo l’altro, cercando possibilmente di allungare lo strepitoso filotto che ha portato la squadra a un solo punto dall’attuale battistrada Vero Volley Monza. Attenzione però a non sottovalutare l’impegno contro Vallefoglia, compagine che – graduatoria alla mano – apre la seconda parte della classifica insieme a Casalmaggiore e che vede in un fazzoletto di tre soli punti comprese le sei compagini al momento escluse dai playoff e impegnate nella lotta per evitare la retrocessione.
«Stiamo attraversando un momento positivo, dopo aver vissuto una fase complicata con il focolaio di Covid che abbiamo avuto in squadra – ha detto l’azatrice Ilaria Battistoni, marchigiana di Fano, che sentirà quindi un po’ di aria di casa – Stiamo lavorando bene, abbiamo conquistato punti pesanti e disputato partite di alto livello e ora dobbiamo proseguire il percorso verso quello che è l’obiettivo rimastoci, quello di arrivare ai playoff nel miglior posto possibile in griglia».


Cosa vi aspettata da questo match? «Una sfida complicata, perché le nostre avversarie hanno diverse atlete di esperienza e il “fuoco” dentro di chi insegue punti decisivi per la salvezza. Loro faranno una grande partita, mi aspetto da parte nostra lucidità e determinazione fin dai primi scambi, in modo da tenere a bada quello che può essere l’entusiasmo delle nostre avversarie. Per noi ora ogni partita può essere decisiva per raggiungere i nostri obiettivi, non possiamo abbassare la guardia e l’attenzione».


In casa marchigiana la sfida viene vista con la tranquillità «e lo spirito di chi non ha nulla da perdere – come ha dichiarato il componente dello staff Riccardo Romani – Rispetto alla gara di Perugia ritroveremo il nostro pubblico. Contro Conegliano il fattore campo si è fatto sentire molto

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Luca Mattioli

Luca Mattioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni