Trecate: “BantaAutori” porta la Milano Nera di Alessandro Robecchi

Appuntamento il 14 maggio con il giallo Una piccola questione di cuore

Gli appuntamenti di maggio al BantAutori, la rassegna del Sistema delle Biblioteche Associate Novarese e Ticino (www.bant.erasmo.it) iniziata ad aprile con Marco Buticchi e continuata con Gianfranco Pasquino, Rosa Teruzzi, Andrea Vitali e Maurizio Leigheb, si spostano alla Biblioteca Civica di Trecate, nel Salone delle Feste di Villa Cicogna (via Clerici 1) il 14 maggio alle 17.30 con Alessandro Robecchi e Una piccola questione di cuore(Sellerio 2022) moderato da Eleonora Groppetti. L’autore ci accompagna in una nuova indagine di Carlo Monterossi, dove «quella che potrebbe essere una storia alla Giulietta e Romeo, invece è un affare un po’ più complesso che, per la goduria del lettore, si tinge di giallo e nero» (Alberto Grandi, “Wired”). 

Alla Sistemi Integrati (l’agenzia investigativa che Carlo Monterossi ha fondato per noia, per sfuggire alla tivù spazzatura che l’ha reso ricco, per «infilarsi nelle vite degli altri») si presenta un ragazzo molto perbene, Stefano Dessì. Vuole che sia ritrovata una persona scomparsa, «la mia donna», dice. Il ragazzo è molto giovane, ha solo ventidue anni, e il suo amore scomparso sfiora i quaranta, è rumena, bellissima, elegante, affermata, enigmatica. E nei guai. Che affari ha in corso Ana con un boss in giacca e cravatta, un re della zona grigia che lega denaro sporco e affari ufficialmente puliti? Perché è costretta a nascondersi? E soprattutto che cosa ha, o che cosa sa, Ana, da «barattare in cambio della sua vita»?  

A ogni romanzo della serie di Carlo Monterossi, la prosa rapida e precisa di Alessandro Robecchi (che sembra battere allo stesso ritmo del pensiero di chi lo legge) ci trascina dentro Milano, la grande protagonista delle sue storie. A volte amabile, a volte odiosa, «dinamica e turistica», città di grattacieli e periferie decorose con «un prato davanti, il centro commerciale a due passi, che volete di più dalla vita?», di milionari, di «ceto medio che scivola in basso» e di chi «si ammazza di lavoro». È la Milano Nera dello Scerbanenco del nostro tempo. 

BantAutori prosegue il 28 maggio alle 15,30 a Marano Ticino con Erica Gibogini, che assieme a Ambretta Sampietro presenterà In trappola. Ferragosto in giallo sul lago d’Orta (Morellini 2022) presso il Parco Comunale. Giugno inizia incontrando Alice Basso alla Biblioteca Civica di Momo (4 giugno ore 15,30) per la novità in uscita Una stella senza luce (Garzanti 2022), presentata con Massimo Delzoppo. L’11 giugno alle 16 saremo invece alla Biblioteca Civica di Arona con Il tessitore di Cristina Rava (Rizzoli 2022) introdotta da Milly Carli, e il 18 giugno a Oleggio, sempre in Biblioteca Civica, alle 15,30 per La sinagoga degli zingari di Ben Pastor (Sellerio 2021) accompagnata da Maria Paola Arbeia. 

Il BantAutori si concluderà il 25 giugno a Bellinzago Novarese con Davide Longo, che presenterà La vita paga il sabato (Einaudi 2022) presso il parco della Biblioteca Comunale alle ore 21 accompagnato da Federica Mingozzi. 

BantAutori è la rassegna che da sei anni porta nelle undici Biblioteche del Sistema (Arona, Bellinzago Novarese, Castelletto Sopra Ticino, Cameri, Cerano, Galliate, Oleggio, Trecate, Mezzomerico, Momo, Marano Ticino) le ultime novità di altrettanti grandi scrittori, in collaborazione con la Libreria Feltrinelli Point di Arona. 

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Paolo Pavone

Paolo Pavone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL