Volley: la Igor in Umbria per chiudere la serie e pensare alla semifinale

Igor Novara – Bartoccini Perugia atto secondo. Si gioca nel tardo pomeriggio di oggi (inizio alle 18 con diretta streaming su LVF TV) al “PalaBarton” del capoluogo umbro garadue dei quarti di finale dei playoff tra le azzurre di Stefano Lavarini e le ragazze di Davide Mazzanti. Dopo il successo in rimonta per 3-1 nel match di sabato scorso Cristina Chirichella e compagne puntano senza alcun indugio a chiudere la serie (in caso di successo delle padrone di casa sarà infatti necessaria la “bella”, in programma a Novara la vigilia di Pasqua) per poi concentrarsi sulla semifinale.

In casa Igor la consapevolezza che non sarà una gara facile è evidente. Ma altrettanto evidente che Novara è superiore e questo dovrà cercare di dimostralo fin da subito, evitando quella partenza con il freno a mano tirato che ha caraterizzato garauno. Anche perché le azzurre si troveranno dall’altra parte della rete una Bartoccini particolarmente combattiva e senza nulla da partdere: «Se in garauno Perugia ha lottato con il coltello fra i denti – dice la centrale Sara Bonifacio – noi dovremo esserlo a nostra volta. Perugia è una formazione molto brava nel fondamentale della difese e, come sabato scorso, daranno tutto per tenere ogni singolo pallone in gioco. Per questo – prosegue la giocatrice di Alba – sarà fondamentale da parte nostra tenere il più alto possibile il livello dell’attacco, cosa che l’ultima volta non abbiamo fatto nel primo set e mezzo, crescendo poi nella seconda parte della gara, con il risultato di riuscire a invertire l’inerzia e conquistare il successo».

Altra chiave fondamentale per Bonifacio sarà anche «la nostra capacità di lavorare in maniera precisa e composta a muro, perché sempre nel primo match abbiamo faticato un po’ a contenere tanto Ortolani quanto Carcaces».

Nelle fila novaresi dovrebbe rientrare Stefania Sansonna, tenuta precauzionalmente a riposo nel primo match, mentre non sarà sicuramente della gara la giovane Alessia Populini, che dopo un infortunio alla caviglia sulla cui entità e i tempi di recupero si saprà di più nei prossimi giorni, non è nemmeno partita con il resto della squadra.

Detto che la prima squadra a qualificarsi per le semifinali è la Imoco Conegliano, che nell’anticipo di ieri sera ha rifilato un altro 3-0 a Il Bisonte Firenze, il resto del programma vede alle 17.30 la sfida fra la Savino del Bene Scandicci e l’Unet e-work Busto Arsizio, con le toscane che dopo il blitz al tie-break in garauno proveranno a estromettere un po’ a sorpresa le “farfalle” dalla post season. L’ultimo “quarto”, quello fra Real Mutua Fenera Chieri e Saugella Monza, si giocherà invece domani, con la serie che vede al momento le brianzole sul’1-0.

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: