Nostalgia canaglia per i Ricchi e Poveri a Sanremo

Per trovare pace, dopo troppe polemiche sulle donne, la violenza, la politica Sanremo per riacquisire smalto ritorna al passato più glorioso.

I Ricchi e Poveri tornano dopo 50 anni a Sanremo e tornano nella formula originale e originaria : quella a 4 con Marina Occhiena compresa.

Nel frattempo tutto è cambiato: non c’è più il Muro di Berlino, non c’è più l’Urss, non ci sono più Dc e PCI, ha fatto in tempo perfino a tramontare Berlusconi che allora non aveva nemmeno le televisioni, non si usano più i telegrammi e le autostrade erano statali come potrebbero tornare ad essere.

Tutto cambia, senza Beatles, senza Fred Mercury, senza più i Pooh ma loro ci sono sempre : I Ricchi e Poveri.

Che sarà, che sarà della mia vita, chi lo sa, so far tutto o forse niente ma domani chi lo sa… per un Paese che sta sempre sulla collina disteso come un vecchio addormentato.

Il Paese non è cambiato poi veramente, neanche loro, forse neanche noi.

È questo il fascino eterno di Sanremo.

 

[the_ad id=”62649″]

 

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Pier Luigi Tolardo

Pier Luigi Tolardo

54 anni, novarese da sempre, passioni: politica, scrittura. Blogger dal 2001.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL