Claudia Alivernini Eroe suo malgrado 

Claudia Alivernini ha 28 anni e fa l’Infermiera all’Ospedale Spallanzani di Roma, specializzato in malattie infettive sempre, non solo da quando c’è il COVID ma sempre, tutto l’anno, tutti gli anni. Per cui è sempre lì a curare gente che ha la peste gialla e poi sa cos’è il colera, il tifo, l’AIDS, le sa non per sentito dire.

Naturalmente ci sarà chi dirà che tutta questa gente che ha queste malattie peggio per loro che se la sono presa e a lei daranno mille cinquecento/ottocento euro al mese e quindi le va di lusso.Infatti lei non si lamenta , ha scelto questo lavoro e lo fa con amore, tutto quello che fa parte del suo lavoro lo fa con amore. Hanno scelto lei per essere la prima vaccinata anti-COVID in Italia, forse perché è donna, giovane, carina anche se deve portare la mascherina e lei lo ha fatto perché lo avrebbe fatto lo stesso , perché lei deve stare sempre a contatto con i malati , non fa lo Smart working, e ha detto che lo fa per amore di se stessa e degli altri.

Oltretutto lei non organizza le vaccinazioni , non produce vaccini, lei cura noi e rischia la vita per gli altri, ogni giorno, e nell’anno che si chiude centinaia di medici ed infermieri sono morti per curare gli altri ma non bisognerebbe dirlo perché è solo terrorismo, ma se prendi millecinquecento euro devi morire in silenzio e basta.Per aver scelto e accettato di farsi vaccinare pubblicamente , per aver esercitato il suo diritto/dovere di farsi vaccinare ha ricevuto decine e decine di insulti e minacce di morte tanto da dover chiudere il suo profilo Facebook e il suo profilo Instagram , perché per molti la libertà di scelta è solo la loro , perché non hai diritto di farti vaccinare e farlo sapere, non hai diritto se ti fai vaccinare a stare su Fb, per questo hanno cercato il profilo di Claudia , di cui fino. Ieri ignoravano l’esistenza , per insultarla e minacciarla.

Per questo Claudia è un’Eroe o un’Eroina, suo malgrado, anche se ne avrebbe fatto a meno: perché oltre a fare quello che fa ogni giorno, curare i malati infetti e infettivi, non può avere un suo profilo Fb senza essere insultata e minacciata, vittima di una vera dittatura non sanitaria , quella dei No Vax.

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: