La campagna elettorale è ancora alle sue prime battute e non avrà molto tempo per scaldarsi. 

È già intensa e inoltrata per i singoli candidati consiglieri  , alcuni e alcune dei quali avevano iniziato con largo anticipo a farsi conoscere soprattutto se nuovi delle competizioni elettorali .

I programmi o le grandi scelte programmatiche si vedono poco come mai, rimangono molto sullo sfondo e spesso sfocate non vanno al di là dei titoli e degli slogan: sviluppo, lavoro , manutenzione, logistica, posizione strategica , turismo .

Ci sono temi che sembrano totalmente assenti perché portano male o sono visti male o comunque non ritenuti tali da portare voti: le povertà , la solitudine , l’insuccesso scolastico , la disoccupazione , le malattie, la non autosufficienza , la droga , l’alcolismo, la dipendenza dal gioco, sono termini quasi aboliti dal dibattito politico ma purtroppo ben presenti nella vita di molte persone . 

Si può tracciare questa demarcazione fondamentale: il Centrodestra sembra essere poco preoccupato del futuro , del resto ritiene che il presente vada abbastanza bene ed e’ più preoccupato a chiedere un voto positivo sul lavoro fatto in 5 anni di amministrazione che preoccupato a delineare la città del futuro , anzi sembrerebbe vago molto perché non si mai , meglio tenersi le mani libere sicuro di rivincere e guadagnare un voto di fiducia più largo possibile .

Più interessate al futuro sembrano le proposte dell’opposizione , del Pd e dei 5 Stelle , con una forte accentuazione nel senso ambientalista delle politiche che ha sostituito largamente ipotesi ridistribuitive  del reddito.

Il focus delle Elezioni è spostato prevalentemente sui candidati Sindaco per dirne bene o male o niente ma rimane su questi senza arrivare al dunque del cosa fare e non fare , cosa mettere e cosa togliere e dare e a chi. 

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *