Oggi è tempo di elezioni ma gli italiani la testa ce l’hanno sulle bollette del gas e della luce. 

Per la luce il consumo non differisce da una zona all’altra del Paese ma  accendere e pagare la bolletta del riscaldamento non è la stessa cosa ad Aosta o a Palermo , a Novara o a Lecce e come abbiamo avuto l’estate più calda del secolo l’inverno potrebbe anche essere se non il più freddo ugualmente rigido e gelido .

Va bene dividersi fra chi vorrebbe costruire nuove centrali nucleari ma non dice che ci vorrebbero dieci anni prima che siano attive e chi punta tutto sulle rinnovabili che comunque se ne parla fra qualche inverno e intanto chi mi paga la bolletta? 

Molta gente le bollette le ha pagate con il Reddito di cittadinanza e tutti propongono sgravi fiscali in vario modo e forma che intanto richiederanno da sei mesi ad un anno per essere operativi.

Intanto la gente si chiede come pagherà la bolletta dell’autunno  mentre ancora sta pagando le rate delle bollette precedenti .

Molti accusano i partiti di occuparsi poco del futuro e sarà pure vero ma intanto chi paga la bolletta? 

Si possono ridurre i consumi alimentari e anche di abbigliamento ma intanto come si  pagano le bollette? 

Su questo il silenzio della politica è forte , sembra che la politica sia pronta ad affrontare qualsiasi problema tranne l’unico che preoccupa veramente gli italiani: come si  paga la bolletta? 

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Pier Luigi Tolardo

Pier Luigi Tolardo

54 anni, novarese da sempre, passioni: politica, scrittura. Blogger dal 2001.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL

Condividi

Sezioni