Covid, marzo chiude in lieve calo. Tutti i casi nei comuni novaresi

 

In lieve calo, ma da confermare nei prossimi giorni, il numero delle persone affette da Covid nel Novarese, con 2.628 attualmente positivi mercoledì 31, dove si è accentuata nel corso di marzo la differenza di tasso di contagiati su popolazione tra Nord e Sud della Provincia con valori che, negli ultimi giorni, hanno visto superare l’1% di infetti tra gli abitanti dell’area del Borgomanerese-Aronese, contro un valore quasi dimezzato tra capoluogo e Bassa. A Borgomanero 12,4 positivi su mille abitanti e record di positivi (con Arona) da inizio pandemia. Tra i centri minori Pogno e Cavallirio con oltre il 2% di contagiati. “Covid free” solo quattro piccoli centri.

STABILIZZAZIONE O RIPRESA?

I numeri (fonte Unità di crisi Covid Regione Piemonte) dicono che il picco di persone contagiate in Provincia in questa “terza ondata” è stato raggiunto domenica 28 marzo, con 2.740 positivi, per poi avviare una ancora breve ma costante leggera discesa: 2.720 lunedì, 2.693 martedì, 2.628 mercoledì. Analogamente anche l’incidenza (nuovi casi degli ultimi sette giorni ogni 100mila abitanti): 332, 325 e 319 mercoledì. Da questi numeri sembra iniziata una fase di stabilizzazione dei contagi.

Il grafico con proiezione di infetti dal sito di Agenas (www.agenas.gov.it/covid19)

Tuttavia l’ultima proiezione di Agenas-Università di Trento, presente sul sito dell’Agenzia che fa riferimento al Ministero della Salute e datata 29 marzo, indica per la settimana in corso la possibilità di un rialzo ben sopra i 3mila infetti. Va precisato che la proiezione è basata su un indice di contagiosità R*(t) (si legge “R star con t”) che è simile al famoso Rt dell’Iss ma, calcolato in modo diverso, risulta più agile e applicabile anche a territori ristretti. Questo R*(t) è basato su dati fino a 4 giorni prima e il 21 marzo, nel Novarese il suo abbassamento aveva sfiorato il valore 1, sotto il quale la contagiosità si considera in regressione. Poi, però, ha registrato un nuovo rialzo ed è per questo che la proiezione mostra una forbice tra stabilizzazione e forte ripresa del numero di infetti.

LA SITUAZIONE ATTUALE NEI COMUNI NOVARESI

Se è quindi difficile prevedere quale sarà l’andamento dei positivi al Covid nei primi giorni del nuovo mese, possiamo vedere che cosa è successo a marzo, con numeri ben diversi dal periodo più difficile della “seconda ondata”, lo scorso novembre, quando i contagi arrivarono fino a quota 4.603, tuttavia più territorialmente distribuiti, con un tasso su mille abitanti che variò dal 13,3 del Sud provincia all’11,6 del Nord (medio 12,6). Diversamente da ora significò che Novara (1.255 infetti), Trecate (370), Galliate (306), Oleggio (184), Cameri (126) e altri centri della bassa raggiunsero attorno al 19 novembre i valori massimi della pandemia, mentre Borgomanero (282 positivi domenica 28), Arona (163 martedì 30) con molti centri della zona li hanno raggiunti nei giorni scorsi.

Nel Novarese lungo il mese di marzo il numero di persone positive è più che raddoppiato: dai 1.018 di lunedì 1 l’aumento è del +158%, ma nell’area Nord della Provincia è del +174%, passando da 903 ai 1.421 casi di mercoledì, più della metà dell’intera Provincia in un’area che ha il 39% della popolazione totale. Di conseguenza, se il tasso provinciale di positivi su mille abitanti mercoledì 31 è stato 7,2, nel Nord era 9,9 (martedì 30 addirittura 10,2, cioè sopra l’1% di popolazione) mentre nella bassa provincia era 5,5.

Domenica 28, giorno del picco di 2.740 casi (7,5 ogni mille abitanti), al Nord 1.498 positivi (tasso 10,4) e al Sud 1.242 casi (tasso 5,6).

 

La stessa situazione si riflette tra i comuni maggiori: mercoledì a Borgomanero 263 positivi e tasso 12,4, nel comune di Gattico-Veruno 61 positivi e tasso 11,8, ad Arona 162 positivi e tasso 11,7, a Gozzano 54 casi e tasso 9,8. Nell’area meridionale della Provincia il primo grande comune per positivi su mille abitanti è Cerano (6,6 con 44 casi), poi Bellinzago (6,4 con 61 casi) e Cameri (5,7 con 88 casi). Novara vede 548 attualmente positivi (massimo il 25 marzo con 590) e tasso 5,3, inferiore anche a quello dell’area Sud.

Le città della provincia mostrano dati in sia pur lieve discesa ad eccezione di Trecate che è in risalita da una settimana e mercoledì ha toccato i 91 casi (4,4 su mille abitanti), 8 in più del giorno prima e 12 in più di domenica.

Tra i comuni minori spiccano i livelli di contagiosità di Pogno (2,33% di abitanti), Cavallirio (2,13%), San Maurizio d’Opaglio (1,89%), Divignano (1,88%), Prato Sesia (1,83%), Vaprio d’Agogna (1,74%), Boca (1,67%) e Romagnano Sesia (1,53%).

Soltanto 4 i Comuni che non presentano abitanti contagiati: Casaleggio Novara, Mandello Vitta, Pettenasco e Tornaco.

Di seguito il quadro degli attualmente positivi in tutti i Comuni nella Provincia: in prima colonna i casi a mercoledì 31 marzo e in seconda colonna il relativo tasso su mille abitanti; in terza colonna i positivi a martedì 30 marzo e, in quarta, quelli del 1° marzo.

31 mar 30 mar 1 mar
Agrate Conturbia 23 14,715 23 2
Ameno 5 5,247 6 1
Armeno 24 11,137 21 3
Arona 162 11,749 163 46
Barengo 6 7,916 6 0
Bellinzago N. 61 6,411 60 27
Biandrate 4 3,115 5 1
Boca 19 16,740 17 6
Bogogno 4 3,160 4 2
Bolzano N. 6 5,155 9 3
Borgo Ticino 22 4,251 21 11
Borgolavezzaro 20 10,040 20 4
Borgomanero 263 12,359 272 48
Briga N. 29 10,368 30 8
Briona 2 1,792 2 5
Caltignaga 13 5,263 13 2
Cameri 62 5,736 64 17
Carpignano Sesia 10 3,998 10 8
Casalbeltrame 8 8,180 10 1
Casaleggio N. 0 0,000 0 1
Casalino 9 6,012 9 5
Casalvolone 3 3,394 4 1
Castellazzo N. 3 9,434 3 8
Castelletto Ticino 34 3,489 42 65
Cavaglietto 3 7,712 1 5
Cavaglio d’Agogna 10 8,532 11 2
Cavallirio 28 21,341 30 1
Cerano 44 6,574 46 23
Colazza 2 4,292 2 4
Comignago 11 8,857 11 2
Cressa 10 6,254 12 5
Cureggio 23 8,904 24 10
Divignano 26 18,841 29 9
Dormelletto 20 7,915 16 10
Fara Novarese 8 3,964 9 9
Fontaneto d’Agogna 26 9,962 28 10
Galliate 88 5,654 90 32
Garbagna N. 6 4,213 6 2
Gargallo 26 14,806 27 18
Gattico-Veruno 61 11,783 63 29
Ghemme 17 4,940 16 16
Gozzano 54 9,786 59 19
Granozzo con Mont. 12 8,955 13 2
Grignasco 49 11,226 48 16
Invorio 30 6,965 33 15
Landiona 4 7,299 4 1
Lesa 25 11,421 22 9
Maggiora 11 6,748 12 6
Mandello Vitta 0 0,000 0 0
Marano Ticino 11 6,790 8 4
Massino Visconti 5 4,537 5 6
Meina 8 3,298 10 5
Mezzomerico 1 0,816 4 0
Miasino 8 10,191 7 3
Momo 31 12,576 35 2
Nebbiuno 17 9,492 20 10
Nibbiola 7 8,557 7 0
Novara 548 5,306 557 223
Oleggio 67 4,733 67 52
Oleggio Castello 20 9,234 20 18
Orta San Giulio 6 4,518 5 1
Paruzzaro 28 12,987 28 9
Pella 4 4,329 5 3
Pettenasco 0 0,000 0 2
Pisano 8 9,828 10 7
Pogno 32 23,324 38 1
Pombia 23 10,849 25 6
Prato Sesia 34 18,250 35 2
Recetto 4 4,287 4 0
Romagnano Sesia 59 15,301 59 27
Romentino 29 5,265 30 17
S. Maurizio d’Op. 57 18,893 62 8
S. Nazzaro Sesia 4 5,435 5 1
S. Pietro Mosezzo 14 7,403 15 3
Sillavengo 3 5,425 3 1
Sizzano 3 2,140 3 6
Soriso 5 6,711 5 2
Sozzago 2 1,859 2 1
Suno 18 6,560 18 9
Terdobbiate 3 6,466 3 0
Tornaco 0 0,000 0 0
Trecate 91 4,425 83 40
Vaprio d’Agogna 17 17,365 17 2
Varallo Pombia 37 7,568 35 12
Vespolate 24 11,946 24 3
Vicolungo 7 8,111 7 1
Vinzaglio 7 12,844 6 1

 

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: