Volley, la Igor sul velluto: 3-0 anche contro la Delta Despar

Agevole 3-0 delle ragazze di Lavarini sul fanalino di coda Trento. Positivo il rientro dell'alzatrice Hancock, ma poche sono state le difficoltà delle compagne contro una squadra apparsa decisamente fragile. Domenica prossima delicato impegno a Scandicci

La Igor sul velluto. Com’era nelle previsioni a Cristina Chirichella e compagne è bastato davvero poco per archiviare la pratica rappresentata dal fanalino di coda del campionato Delta Despar Trento con un classico 3-0 e pensare a lavorare in vista del più importante impegno di domenica prossima, quella trasferta a Scandicci dal cui esito dipenderà molto probabilmente il piazzamento al termine del girone d’andata e di conseguenza gli abbinamenti per i quarti di finale di Coppa Italia.


Ben ochestrate dalla rientrante Micha Hancock, tutte le novaresi hanno recitato il loro compito, concedendosi anche qualche piccola pausa; dall’altra parte della rete si sono ritrovate una squadra decisamente fragile e fallosa, penalizzata anche dall’assenza all’opposto titolare Piani e, nonostante la buona impressione suscitata in occasione degli ultimi impegni, apparsa forse già demotivata in partenza.


Al via coach Stefano Lavarini ripropone la formazione base con, come detto, la rientrante Hancock in regia e Karakurt opposto; Chirichella e Bonifacio sono le centrali, Bosetti e Daalderop bande con Fersino libero. Una fast della capitana e un’errore in attacco originano il primo break (6-4), ma le ospiti lottano su ogni pallone riuscendo anche a mettere il naso davanti (6-7 e subito dopo grazie a un errore al servizio di Hancock). Trento ricambia il… favore, poi ci pensa Karakurt (12-9) a dare l’allungo decisivo. La Delta Despar ci mette anche del suo con una serie di errori (solo in questa frazione 4 dai nove metri e altrettanti in attacco) e la Igor può tranquillamente amministrare il suo vantaggio (18-14 prima del time out chiesto dal tecnico Berrini) grazie un lungo turno in battuta di Hancock e al punto-set di Caterina Bosetti (25-16).


Novara parte subito forte nella seconda frazione (8-2 e gioco fermato dalla panchina ospite). La Igor dilaga (13-5) ma si concede ancora qualche distrazione e Lavarini è costretto a un richiamo. La Delta Despar riesce a rosicchiare ancora qualcosa (14-12). Daalderop lascia il posto alla ex D’Odorico, poi torna alla battuta Hancock e trova due ace consecutivi (18-12). Novara gioca sul velluto. Proprio D’Odorico conquista il set point, concretizzato immediatamente dopo un errore in attacco di Trento (25-19).


Si cambia campo e Novara si prende la solita “pausa” (3-4), per poi risvegliarsi con Chirichella (8-5). Le azzurre chiudono tutti i varchi, alzano il muro e vanno a chiudere i conti con una delle tante infrazioni commesse dalle gialloblu (25-13).

Igor Volley Novara – Delta Despar Trento 0-0
(25-16 / 25-19 / 25-13)
Igor:
Imperiali (L2), Herbots 1, Montibeller ne, Battistoni ne, Fersino (L1), Bosetti C. 8, Chirichella 11, Hancock 2, Bonifacio 3, Costantini ne, D’Odorico 1, Daalderop 10. Karakurt 12. All.: Lavarini.
Trento: Piani ne, Raskie 1, Nizetich 10, Riviero 10, Moro (L), Mason, Rucli, Piva 2, Stocco 1, Furlan 2, Botarelli 2, Berti 1. All.: Bertini.
Arbitri: Rossi di Sanremo e Nava di Monza.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Luca Mattioli

Luca Mattioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL