Volley, la Igor sfida Conegliano per rompere il tabù e continuare la risalita

Stasera alle 20 le ragazze di Lavarini ospitano la Imco Conegliano nel recupero della quarta giornata. Obiettivo per Chirichella e compagne infrangere il tabù con le “pantere” per risalire ulteriormente in classifica. Daalderop: «Dovremo seguire bene il piano-partita»

Torna questa sera al PalaIgor la supersfida che da qualche anno a questa parte ha voluto dire assegnazione di trofei italiani e internazionali. Alle 20 (con la novità della diretta televisiva su Sky Sport Uno e Sky Sport Action – canali 201 e 206 del bouquet Sky – e telecronaca affidata a Roberto Prini ed Eleonora Lo Bianco, e direzione arbitrale di Rossi e Canessa) le ragazze di Stefano Lavarini incroceranno nuovamente la Prosecco Doc Imoco Conegliano nel recupero della quarta giornata del girone di ritorno, gara a suo tempo rinviata per il Covid.


A questo appuntamento le due squadre si presentano in buone condizioni, soprattutto dal punto di vista dei risultati. Le azzurre, seppure con i soliti alti e bassi (ma come ha avuto modo di dire in un’occasione il coach omegnese «non si può pretendere di vincere sempre 3-0 lasciando le avversarie a 10 punti…») hanno fatto bottino pieno nelle due recenti trasferte consecutive di Firenze e Roma, mentre le “pantere” sono reduci dal successo colto a Trento. La classifica, a dir la verità ancora incompleta, parla di uno svantaggio nei confronti dell’attuale battistrada Vero Volley Monza rispettivamente di due e quattro e lunghezze a vantaggio delle venete. Chiaro che stasera si assisterà a qualche mutamento, come è previsto domenica, quando Novara ospiterà Busto Arsizio mentre Conegliano se la dovrà vedere con Scandicci.


«Sarà una partita molto dura e spero anche una bella battaglia con una bella prestazione da parte nostra – ha detto la schiacciatrice novarese Nika Daalderop (nella foto di Santi) – Credo che quello che possa fare la differenza sia la nostra capacità di dare pressione in battuta: se non le allontaniamo da rete, loro giocano molto veloce e diventa complicato arginarle con il muro-difesa. Oltre a questo dovremo seguire in maniera disciplinata il piano-partita e rimanere lucide. In questo momento il calendario è fitto e tosto, ci sono tante partite e poco tempo per allenarsi e recuperare. E’ complicato ma è un problema comune un po’ a tutte le squadre… Dunque dobbiamo cercare di gestirla al meglio e guardare avanti».


Per la Igor, oltre a conquistare i tre punti in palio, si tratterà anche di infrangere una volta per tutte un tabù Conegliano che dura ormai da troppo tempo. In casa trevigiana le ragazze di Daniele Santarelli sono cariche: «Novara e domenica contro Scandicci – è l’opinione del libero Monica De Gennaro – sono due partite difficili che ci serviranno per capire se il nostro gioco sta crescendo. Abbiamo avuto alti e bassi nell’ultimo periodo, dovremo mantenere il ritmo alto e la concentrazione adeguata per tutti gli impegni. Con Novara sarà una partita equilibrata come nelle passate occasioni. A breve saremo di nuovo al completo, siamo pronte per affrontare l’ultima decisiva parte di stagione».

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Luca Mattioli

Luca Mattioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL