Volley, la Igor riprende la marcia regolando in tre set Scandicci

Una Igor non ancora al meglio riesce a riprendere la sua marcia in campionato superando in tre set una Savino del Bene Scandicci infarcita di ex (tra campo e panchina) che ha fatto penare in qualche frangente Chirichella e compagne per poi incappare a sua volta in diversi momenti no che hanno permesso alle novaresi di imporsi allo sprint in tutte le frazioni.

Alla vigilia del viaggio in Polonia per la Champions ci sarà qualcosa ancora da rivedere in casa azzurra, anche se le cose positive sono ancora superiori e da oggi si è finalmente rivista dallo schieramento iniziale una convintente Washington, poi eletta Mvp del match.

 

Al via Scandicci sorprende una Igor piuttosto imprecisa in battuta (tre errori dai nove metri nei primi quattro turni) portandosi avanti 5-8. Novara reagisce con Washington (due muri consecutivi della centrale americana fruttano il temporaneo pareggio), ma deve attendere Smarzek per passare finalmente davanti e trovare un piccolo break (13-11 e tempo chiesto dalla panchina ospite). Barbolini cambia la diagonale e inserisce in regia l’ex Camera per Malinov, ma la Igor è ormai riuscita a trovare le adeguate contromisure riuscendo a scappare con Bosetti ed Herbots. Scandicci si riavvicina e questa volta è Lavarini a fermare il gioco. Controrpasso per le toscane (20-21) e nuovo time-out novarese. Entra Daalderop che trova subito il pareggio, poi è un’altra ex, Vasileva, a sparare out un attacco (23-22). Una nervosa Scandicci sbaglia ancora poi è Herbots a chiudere il set (25-22).

L’equilibrio della seconda frazione è rotto da Herbots (due ace consecutivi della belga valgono il 10-5). Prove di fuga novaresi con l’attesa battuta vincente di Hancok, cui fa seguito un muro di Bosetti (14-8). Torna sotto la Savino del Bene e Lavarini fa rifiatare Hancock e Smarzek inserendo Zanette e Battistoni. Il martello belga si fa perdonare una “sportellata” incassata poco prima con un muro vincente ma ancora una volta Scandicci trova l’aggancio a quota 19 e allunga a +2 con un nuovo stop chiesto dalla panchina novarese. Smarzek riesce a trovare un sofferto set point subito concretizzato da un errore di Stysiak (25-23 e 2-0 Igor).

Si cambia il campo e una palla velenosa di Vasileva regala il primo vantaggio ospite (2-3). Si procede a strappi, con forse troppi errori da entrambe le parti della rete. Spazio anche per Bonifacio che porta in dote qualche punto, poi il video-check rovescia una decisione del primo arbitro e Novara trova l’allungo decisivo con Hancock (23-21). Di Bosetti e Washignton (ace) gli ultimi due punti. Finisce 25-22.

Igor Gorgonzola Novara 3

Savino del Bene Scandicci 0

(25-22 / 25-23 / 25-22)

Igor: Populini, Herbots 15, Napodano (L2) ne, Zanette, Battistoni, Bosetti C. 14, Chirichella 1, Sansonna (L1), Hancock 5, Bonifacio 2, Tajé ne, Washington 9, Smarzek 9, Daalderop 1. All.: Lavarini.

Scandicci: Stysiak 16, Malinov 2, Popovic 7, Pietrini 9, Merlo (L1), Lubian 6, Carocci (L2) ne, Cecconello ne, Samadan ne, Drewniok, Vasileva 7, Bosetti L., Courtney, Camera. All.: Barbolini.

Arbitri: Saltalippi di Perugia e Simbari di Milano.

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sezioni