Volley, da Firenze un’altra delusione: vince ancora la Imoco

Una Igor troppo fallosa e discontinua cede per l'ennesima volta davanti a Conegliano in quattro set. Dopo aver perso il primo parziale con il minimo scarto le ragazze di Lavarini impattano nel secondo ma devono alzare bandiera bianca nei due successivi

Niente da fare. All’ennesima prova della verità la Prosecco Doc Imoco Conegliano si dimostra ancora una volta spietata e con un 3-1 abbastanza eloquente si porta a casa anche la SuperCoppa, primo trofeo della stagione. Nella serata di Firenze oltre ai meriti indiscussi da parte delle trevigiane, che hanno avuto in Haak un terminale offensivo a tratti devastante, nella squadra novarese è mancato prima di tutto il servizio. Una battuta poco incisiva ha finito per favorire una ricezione delle venete, consentendo alla regista Woloscz di giostrare al meglio il suo gioco e quello delle compagne. A tutto questo si aggiungono i troppi errori da parte delle azzurre, che solo a sprazzi e in particolare nel secondo set, sono apparse in grado di giocarsi il match ad armi pari. Troppo poco per sperare di più, anche se per due frazioni Chirichella e compagne hanno dimostrato di potersela giocare ad armi pari contro le campionesse in carica, ma alla fine è mancato ancora una volta qualcosa…


Recuperata la coppia centrale Chirichella – Danesi, per il resto Novara conferma Poulter in regia e Karakurt opposta, mentre Bosetti e Carcaces sono le bande con Fersino libero. Il primo set si sviluppa a strappi, con la Igor che schizza sul 12-9 prima di accusare il rientro delle avversarie. Conegliano prende il largo ma deve fare i conti con una Igor determinata che arriva a un passo dalla clamorosa rimonta, cedendo il primo parziale 23-25.


Un risultato che stavolta ha l’effetto di caricare le ragazze di Stefano Lavarini, che all’inizio della seconda frazione riescono conquistare un buon margine (17-12). Conegliano, più fallosa che in altre circostanze, cerca di reggere, ma ci pensa Chirichella con due muri consecutivi a conquistare il 22-15. Lavarini effettua tre cambi (la diagonale e inserendo Giovannini in battuta) e la giovane Ituma mette a terra il pallone del 24-17, subito concretizzato da Bosetti che “timbra” il pareggio (25-17).


Terzo gioco caratterizzato da un equilibrio iniziale (5-5), poi la Imoco torna a macinare il suo gioco, ottenendo un importante break. Lavarini chiede tempo, Chirichella risponde (9-12) e ancora Ituma, con tre attacchi vincenti, cerca di mantenere la Igor in scia. Ma gli errori da parte delle azzurre in questa fase sono davvero troppi e le “pantere” ringraziano (23-15). Ancora acuti per Karakurt e Chirichella, però Conegliano risponde a sua volta e ottiene il 2-1 con un 17-25 costruito anche grazie a un attacco superiore al 50% a fronte di percentuali deludenti in casa novarese.


Quarto set con Bonifacio per Danesi e la Imoco prova subito a scappare (5-8 con time out chiesto dalla panchina azzurra). Al rientro in campo le solite Squarcini e Haak seminano il panico nella metà campo della Igor (9-12). Novara fatica terribilmente e Conegliano lavora di contenimento, Poulter riporta le compagne a -4 ma di più non si può. L’ace di Gennari (16-22) è l’anticipo della resa con un altro 17-25.

Igor Gorgonzola Novara – Prosecco Doc Imoco Conegliano 1-3
(23-25 / 25-17 / 17-25 / 17-25)
Igor:
Poulter 2, Adams ne, Brescaini )L2) ne, Giovannini, Battistoni, Fersino (L1), Bosetti C. 9, Chirichella 6, Danesi 4, Varela ne, Bonifacio 3, Carcaces 11, Ituma 3, Karakurt 14. All.: Lavarini.
Imoco: Carraro ne, Plummer 17, Robinson 3, Squarcini 13, De Kruijf 4, Gennari 6, Gray, De Gennaro (L1), Haak 22, Pericati, Furlan 1, Wolosz 1, Fahr ne, Bardaro (L2) ne. All.: Santarelli.
Arbitri: Braico di Torino e Simbari di Milano.
Note: spettatori 3.500 circa.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2023 La Voce di Novara - Riproduzione Riservata
Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Luca Mattioli

Luca Mattioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni