Volley, con Vallefoglia la Igor non si distrae e ora può pensare alla Champions

Facile 3-0 per le ragazze di Lavarini nell'anticipo di questa sera contro le marchigiane delle tante ex. Una prova positiva in vista della trasferta di martedì a Belgrado contro la Stella Rossa per il secondo turno di Champions

La Igor non si distrae. Opposte alla Megabox Vallefoglia nell’anticipo di questa sera Cristina Chirichella e compagne hanno disputato una gara attenta e concentrata che ha permesso loro di archiviare la pratica con le marchigiane delle ex Hancock, D’Odorico e Sirressi con un 3-0 netto. Vittoria frutto di una prova caratterizzata da poche sbavature e un muro (11 quelli vincenti, 6 della sola Chirichella) che ha davvero frenato le avversarie. Buona la prestazione del collettivo, con una Kenia Carcaces Mvp e top scorer del match con 17 punti e il 55% in attacco. Nessun calo dopo due set, insomma, e miglior viatico per la sfida di martedì sera a Belgrado contro la Stella Rossa per il secondo turno di Champions League.


Solito 6+1 iniziale per la Igor, che propone Battistoni – Karakurt a formare la diagonale, Chirichella e Danesi sono le centrali, Bosetti e Carcaces le bande con Fersino libero. Dopo un prima fase di studio Novara si stacca grazie a un paio di errori delle ospiti e a un muro di Chirichella (8-4). Karkurt, che già aveva fatto sentire il peso del suo braccio, risponde in due occasioni ai tentativi delle ospiti di rientrare (11-8). Altro “block” di Carcaces e primo stop chiesto dalla panchina marchigiana (14-9). L’opposto turco trova anche il servizio vincente (17-12), poi è capitan Chirichella con due muri consecutivi a spegnere le ultime velleità di Vallefoglia (20-13). il primo set va agli archivi grazie a Bosetti (25-16).


In avvio di seconda frazione Vallefoglia prova a sorprendere una Igor un po’ distratta (1-3). Le azzurre non riescono ad accorciare e Lavarini (sul 6-9) è costretto a fermare il gioco. La mini pausa ha effetto percvhé al rientro in campo la rimonta è servita e poi ci pensa Chirichella a firmare il primo sorpasso (10-9). Carcaces conferma il suo momento positivo mettendo a terra diversi palloni perima dell’ace di Karakurt che vale il 13-10. Le ragazze di Lavarini insistono e le rivali devono cedere davanti alle “sportellate” delle novaresi (17-11). Pallonetto di Bosetti per il 20-14 poi la frazione si chiude nel segno di Carcaces (25-19).


Solita partenza ad handicap per le azzurre nel terzo gioco (2-4), poi rimdiato abbastanza in fretta. La Megabox spreme le sue ultime energie (6-8), Lavarini ferma il gioco e al rientro in campo Novara riequilibra le sorti del gioco. Bosetti dai nove metri “cecchina” la ricezione ospite per il brak decisivo (14-11); la Igor questa volta non commette scherzi (17-12 e 23-16). A far calare il sipario ci pensano Karakurt e Carcaces (26-18). Ora si può pensare alla trasferta di Belgrado.


Igor Gorgonzola Novara – Megabox Vallefoglia 3-0
(25-16 / 25-19 / 25-18)
Igor:
Sassolini H. ne, Adams (L2) ne, Bresciani, Giovannini, Battistoni 1, Fersino (L1), Bosetti C. 11, Chirichella 10, Danesi 1, Varela, Bonifacio 5, Carcaces 17, Ituma ne, Karakurt 14. All.: Lavarini.
Vallefoglia: Piani 8, Carraro, D’Odorico 4, Sirressi (L1), Aleksic 8, Papa 3, Mancini 5, Hancock 2, Barbero, Berti ne, Kosheleva 9, Lutz 1. All.: Mafrici.
Arbitri: Zanussi di Treviso e Colucci di Matera.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2023 La Voce di Novara - Riproduzione Riservata
Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Luca Mattioli

Luca Mattioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni