Calcio Sport

Novara, pari e polemiche contro la Juventus Under23

Al Piola finisce 1-1 ma a far notizia sono i due rigori fischiati agli ospiti e un gol buono annullato agli azzurri.

Pari e polemiche tra Novara e Juventus Under 23, con l’esordio del nuovo tecnico azzurro Marcolini “macchiato” da un’espulsione per proteste nel corso della ripresa. A far imbufalire l’allenatore del Novara le decisioni dell’arbitro Carrione, con due rigori (dubbio il primo, letteralmente inventato il secondo che ha portato anche all’espulsione di Panico per doppia ammonizione) assegnati agli ospiti e un gol annullato a Cisco che – pur rivisto – sembrerebbe a tutti gli effetti regolare. Troppo per non ammettere che più che le mancanze degli azzurri (autori di una buona prestazione dopo un avvio complicato) abbiano pesato sul risultato le sviste del direttore di gara.

Il Novara subisce l’ottimo avvio della Juventus Under 23, replicando però al palo colpito da Correia con un altro “legno” centrato da Firenze, mentre Natalucci si perde Correia al 13’ costringendo Lanni al miracolo. Un’ingenuità di Zigoni vale il (generoso) rigore per la Juventus Under 23 al minuto 21’, con Marques bravo a spiazzare Lanni e a rompere l’equilibrio, con la Juve che recrimina poi al 28’ per la traversa clamorosa colpita da Rafia. Nel momento più difficile, viene fuori il Novara, che al 36’ pareggia con il gran gol di Lanini (fendente chirurgico all’angolino) e poi si salva, nel finale di parziale, sulle occasioni di Correia e Delli Carri.

Fuori Natalucci (in grande difficoltà) e il Novara passa al 3-4-2-1 e alza il baricentro, con Israel che è chiamato a compiere due miracoli per fermare Lanini e Bianchi. Preludio al vantaggio azzurro? A mescolare le carte ci pensa Carrione: rigore inventato e secondo giallo per Panico, con Lanni che “ipnotizza” Marques e respinge il tiro dagli undici metri, salvando la parità. I cambi modificano gli assetti delle due squadre, ma al minuto 26’ è ancora Carrione a diventare protagonista, annullando un gol all’apparenza regolarissimo a Cisco: a farne le spese è il tecnico Marcolini, espulso per eccesso di proteste.

Finisce senza ulteriori scossoni né sorprese, per un pari che non è risultato del tutto ingiusto, per quanto ai punti sarebbe stato il Novara a meritare qualcosa di più. Anche e soprattutto per i tanti errori di Carrione, che hanno gravato non poco sull’andamento del match.

 

NOVARA – JUVENTUS U23 1-1
RETI Marques (J) su rigore al 22’, Lanini (N) al 36’ p.t.
NOVARA (4-3-1-2) Lanni; Natalucci (1′ s.t. Sbraga), Migliorini, Bove, Cagnano; Bianchi (22′ s.t. Collodel), Buzzegoli (46′ s.t. Mbaye), Firenze; Panico; Lanini (22′ s.t. Cisco), Zigoni (13′ s.t. Piscitella). (Spada, Dejardins, Pogliano, Lamanna, Rusconi, Tordini). All. Marcolini.
JUVENTUS U23 (3-4-2-1) Israel; Delli Carri, Capellini, Coccolo; Leo (37′ s.t. Tongya), Ranocchia (28′ s.t. Troiano), Peeters, Correia 6,5; Fagioli (19′ s.t. Del Sole), Marques (19′ s.t. Petrelli); Rafia. (Nocchi, Garofani, Leone, Gozzi, Barbieri). All. Zauli.
ARBITRO Carrione da Castellammare di Stabia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati