Il Novara torna in campo a Lecco

Il Covid assedia il Novara (sei i calciatori contagiati) ma gli azzurri si preparano a scendere in campo a Lecco (domani ore 20.30) a caccia del primo successo del nuovo corso “griffato” Marcolini. “Da parte nostra c’è grande voglia di tornare alla vittoria – spiega il tecnico azzurro – anche se non è il momento migliore per preparare una gara visti i tre turni in una settimana e la situaxione Covid, che comunque riguarda tutti. Dobbiamo comunque essere contenti per l’atteggiamento di domenica e sapere che per vincere le partite e raggiungere obiettivi importnati serve grande determinazione. Lecco? Squadra organizzata, che punta su dinamismo e intensità, come del resto tutta la categoria”. Così il Novara, che prima del match si sottoporrà a un “giro” extra di test di controllo, si prepara a sfidare i lombardi con la conferma del tandem Lanini-Zigoni in attacco e tra gli azzurri ci potrebbe essere il “ripescaggio” tra i titolari sulla fascia destra di Piscitella, finito ai margini del progetto negli scorsi mesi e reinserito tra gli “abili e arruolabili” dal nuovo allenatore. Al fianco di Bianchi e Buzzegoli in mediana dovrebbe agire Firenze, che viste le spiccate doti offensive dovrebbe avere ampia “licenza” di avanzare, agendo come una sorta di “trequartista mascherato”.

La probabile formazione:

NOVARA (3-5-2): Lanni; Sbraga, Migliorini, Bove; Piscitella, Bianchi, Buzzegoli, Firenze, Natalucci; Lanini, Zigoni. A disp: Desjardins, Bellich, Pogliano, Bove, Collodel, Colombini, Cisco, Rusconi, Tordini. All. Marcolini

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Condividi l'articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su reddit
Condividi su vk

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Giuseppe Maddaluno

Giuseppe Maddaluno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Condividi

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

Sezioni