Novara FC a Trento per centrare i play off

Sette assenti per mister Marchionni contro l'ex Tedino

Al “Briamasco” di Trento contro i gialloblù allenati dall’ex Bruno Tedino l’ultima partita del deludente campionato del Novara. Azzurri non ancora aritmeticamente certi di disputare i play off. 15 vittorie, 7 pareggi e 15 sconfitte in 37 partite di campionato, 47 gol realizzati e 43 subiti, nono posto in classifica, sono la testimonianza inequivocabile di un rendimento di gran lunga inferiore alle aspettative iniziali, dopo il primato solitario con 14 punti nelle prime sei giornate, dalla settima giornata 38 punti in 31 gare, dal primo al nono posto, tre allenatori cambiati, due direttore sportivi, oltre una trentina di giocatori schierati. Una esperienza che dovrà servire al presidente Massimo Ferranti in vista della prossima stagione.

Contro il Trento, nel Novara ennesima gara con una lunga la lista di assenti: il portiere Pissardo, i difensori Urso e Bertoncini, i centrocampisti Masini e Rocca, l’attaccante Vuthaj infortunati.

«Affrontiamo una squadra forte, che ha bisogno assoluto di vincere per poter sperare nella salvezza. Noi dobbiamo continuare sulla strada intrapresa con la Feralpisalò perchè ci siamo meritati questa occasione» afferma mister Marco Marchionni, convinto che i play off potrebbero arrivare anche con una sconfitta, col Novara in vantaggio nei confonti diretti con Renate e Juventus Next Gen, in svantaggio con la Pergolettese.

Quando mancano 90′ alla fine del campionato, questi i verdetti aritmetici: Feralpisalò in Serie B, Lecco, Pro Sesto, Pordenone, Vicenza, Padova e Virtus Verona ai play off. Rimangono quattro posti liberi su un totale di dieci, uno in più rispetto agli altri gironi, entrambi con nove ciascuno, perchè il Vicenza ha vinto la Coppa Italia. Se il Vicenza, attuale 5° e già al primo turno nazionale per aver conquistato il trofeo tricolore, si classifica secondo o terzo, subentra la Juventus Next Gen, finalista di Coppa. Per evitare la retrocessione basta vincere a Pro Vercelli e Mantova, salve anche con un pareggio se non vincono Trento e Sangiuliano. Triestina se vince va ai play out e spedisce in D il Piacenza.

IL PROGRAMMA (38^ giornata) sabato 22 aprile, ore 17.30: Arzignano-Renate, Feralpisalò-Pro Sesto, Lecco-Pro Vercelli, Mantova-Padova, Pergolettese-Triestina, Piacenza-Vicenza, Pordenone-Albinoleffe, Sangiuliano-Pro Patria, Trento-Novara, Virtus Verona-Juventus Next Gen.

CLASSIFICA: Feralpisalò 68; Lecco 61; Pro Sesto 60; Pordenone 59; Vicenza 58; Padova 56; Virtus Verona 55; Arzignano 53; Novara 52; Pergolettese 51; Renate 50; Juventus Next Gen 49; Pro Patria 47; Pro Vercelli, Mantova 45; Trento 43; Sangiuliano 42; Albinoleffe 38; Triestina 36; Piacenza 35.


Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2024 La Voce di Novara - Riproduzione Riservata
Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Guido Ferraro

Guido Ferraro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni

Novara FC a Trento per centrare i play off