Incontro Anci-Regione sulla scuola: in classe in sicurezza con la ventilazione meccanica dell’aria

L’assessore all’Istruzione della Regione Piemonte, Elena Chiorino: «Intuizioni finalizzate a garantire una scuola in presenza e in sicurezza»

«Voglio innanzitutto ringraziare l’Anci e il suo presidente, Andrea Corsaro, per la disponibilità e l’attenzione dimostrata attraverso questo webinar dedicato alla scuola. L’incontro di oggi ha voluto fornire gli elementi necessari sul tema della ventilazione meccanica in classe, progetto sui cui stiamo ragionando concretamente come Regione Piemonte, anche e soprattutto in relazione all’esempio della Regione Marche».

Così l’assessore all’Istruzione della Regione Piemonte, Elena Chiorino, a margine del webinar su “I benefici dei sistemi meccanici di aspirazione e di purificazione dell’aria nelle scuole” svoltosi lo scorso 17 febbraio. Gli studi dimostrano che il ricambio dell’aria e la purificazione degli ambienti con l’ausilio delle più moderne tecnologie contribuiscono notevolmente ad abbattere la presenza di virus e batteri negli spazi chiusi.

«L’esperienza negativa della pandemia, in termini di restrizioni e sacrifici – ha affermato l’assessore Chiorino – deve essere da stimolo per tutti noi per lavorare in sinergia e avviare un percorso condiviso proprio con gli amministratori per identificare la migliore soluzione finalizzata a garantire una scuola in presenza e in sicurezza per i nostri figli. Ritengo importante valutare l’installazione di un sistema di purificazione/ventilazione meccanica dell’aria in classe, visti gli studi e gli strumenti che oggi la tecnologia mette a disposizione. La nostra idea, al termine di tutte le valutazioni del caso, è quella di avviare dei bandi che coinvolgano nella progettualità le scuole del Piemonte sempre nell’ottica di lavorare in presenza e in un ambiente sano».

Soddisfatto il presidente di Anci Piemonte, Andrea Corsaro, che ha partecipato al webinar portando i saluti dell’associazione: “Ringrazio l’assessore Chiorino per l’attenzione e per la disponibilità manifestate. Quello della tutela della salute sui banchi di scuola è un tema molto caro ai sindaci e, in generale, ai territori. Attendiamo dunque l’esito delle valutazioni da parte della Regione e, come sempre, siamo pronti a collaborare attivamente per dare avvio ai bandi nell’interesse degli studenti e delle famiglie».

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL