Chi si era illuso, ancora una volta, che il centrodestra fosse cambiato si è soltanto illuso, ancora una volta.

Non si può sapere se il centrodestra in Italia cambierà mai, a volte lo ha fatto peggiorando ancora e più che allinearsi alle migliori esperienze dei conservatori degli altri Paesi ha fatto scuola nel peggio: da Trump a Bolsonaro.

Non solo il centrodestra parte da Berlusconi e torna sempre lì : a Berlusconi nonostante gli anni, le condanne, le sconfitte, le perdite di voti, i vizi che aumentano, le ragazze che cambiano.

Il Centrodestra ha vissuto male  Monti e sta vivendo malissimo Draghi: per quanto qualche reduce di sinistra li voglia identificare come destra per la destra italiana Monti e Draghi sono e rimangono dei pericolosi comunisti. 

Troppo deboli con i giudici, troppo europeisti, troppo sempre troppo rigorosi anche quando decidono che si deve e si può spendere di più, troppo duri contro i No Vax, troppo buoni con gli immigrati, troppo cattivi con gli evasori fiscali.

Il Centrodestra non cambia, si può affidare a tutti quelli che vuoi, da san Matteo a santa Giorgia ma è sempre lui, bello, forte, gagliardo e non ci puoi fare niente. 

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Pier Luigi Tolardo

Pier Luigi Tolardo

54 anni, novarese da sempre, passioni: politica, scrittura. Blogger dal 2001.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL