Massimo Cacciari oltre che un divo televisivo è stato, soprattutto, per quasi tutta la sua vita un uomo delle istituzioni.

Deputato per diverse legislature, ha anche il vitalizio, eurodeputato, per tre mandati, cioè 15 anni, Sindaco di Venezia e infine sempre dipendente pubblico fino alla pensione come docente universitario.

Ha vissuto nel pubblico, del pubblico, per  il pubblico , ha fatto quindi la terza dose di vaccino come prevede la legge approvata da un Governo della Repubblica che dispone della più ampia maggioranza parlamentare di sempre, nel rispetto della Costituzione, nata dalla Resistenza. 

Ha detto, semplicemente, io non sono d’accordo con il Green Pass e con l’obbligo vaccinale ma alle leggi si obbedisce e davvero Cacciari pensionato senza problemi economici potrebbe fare a meno del Green Pass per lavorare e potrebbe perfino trasferii all’estero senza problemi, conoscendo bene due o tre lingue e avendo amici in tutto il mondo. 

La democrazia è questa cosa qui: dici come la pensi, magari su tutte le Tv, disapprovi quello che dice e fa e decide il Governo ma poi da buon cittadino ti adegui.

Questa è la lezione che tutti ci meritavamo , una lezione di coerenza e di senso civico, al di là della politica, delle opinioni e dei capricci.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Condividi l'articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su reddit
Condividi su vk

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Pier Luigi Tolardo

Pier Luigi Tolardo

54 anni, novarese da sempre, passioni: politica, scrittura. Blogger dal 2001.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Condividi

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

Sezioni