Un fine settimana di musica con NovaraJazz, non solo in città

Doppio appuntamento questo fine settimana con il NovaraJazz che esce dai confini cittadini e va a Varallo Sesia. Sabato 11 luglio, infatti, alle 11, nel cortile della Biblioteca, è in programma la presentazione del progetto fotografico “Another kind of blue” del fotografo bergamasco Fabio Gamba: nelle 20 stampe, distribuite nelle vetrine dei negozi cittadini, l’artista ritrae la fragilità e la malinconia dei musicisti nei momenti più raccolti e meditativi, immersi in quel “blue” evocato anche dal titolo che omaggia Miles Davis.

Alle 17, la tromba di Vito Emanuele Galante si mixerà con lo scroscio del fiume Mastallone nei pressi del ponte Antonini e di Varallo Beach; a seguire, alle 19, dai balconi dell’Albergo Italia, il NovaraJazz Trio diffonderà le sue note su Corso Roma.

Alle 21 il concerto clou del weekend, con il NovaraJazz Collective che si esibirà dai balconi delle abitazioni che si affacciano sul salotto cittadino di piazza Calderini.

Domenica 12 NovaraJazz riprenderà da piazza Calderini alle 17 con un solo di pianoforte di Simone Quatrana e da Corso Roma alle 19 con un solo di sax di Andrea Ciceri. Chiuderà questa due giorni il trio Ok Bellezza! che si esibirà alle ore 21 nel Parco di Villa Durio, sede del Municipio cittadino.

Ma domenica 12 luglio l’appuntamento è anche al castello di Novara nellambito dell’estate novarese con i Tencofamiglia – Da Umberto Bindi ai Matia Bazar (Emy Spadea voce, Simone Garino sax contralto, Nicola Meloni sintetizzatori, Donato Stolfi batteria). Il gruppo nasce nel 2016 da un’idea della cantante torinese Emy Spadea coinvolgendo il sassofonista Simone Garino, il tastierista Nicola Meloni e il batterista Donato Stolfi.

 

 

Tencofamiglia è una rivisitazione del repertorio cantautorale italiano (i classici Endrigo, Gaber, Bindi e Tenco, ma anche autori più recenti, come Matia Bazar e Quintorigo) attraverso suggestioni sonore legate al neo-soul, al trip-hop e alla musica elettronica, utilizzando il jazz d’avanguardia come elemento amalgamante.

I brani vengono totalmente decostruiti e destrutturati in forme aperte, spesso mantenendo solo il testo e parti della melodia originale, attraverso un processo di ri-composizione. Il quartetto si è esibito in alcuni dei più importanti festival italiani: Torino Jazz Festival, Chamoisic, Il Jazz Italiano per le Terre del Sisma.

Ingresso gratuito con obbligo del biglietto in distribuzione alla biglietteria del Teatro Coccia in orario di apertura, online 24 ore su 24 https://biglietteria.fondazioneteatrococcia.it/home.aspx e da un’ora prima dell’inizio del concerto al castello. In caso di maltempo lo spettacolo si svolgerà nella Sala al primo piano del Castello.

Ma il cammino di NovaraJazz non si ferma qui. Sabato 11 e domenica 12 luglio NovaraJazz è protagonista del primo weekend a tema dell’edizione dell’Alpàa 2020. Il Comitato Alpàa, in collaborazione con NovaraJazz e i suoi direttori artistici Corrado Beldì e Riccardo Cigolotti, porterà 6 concerti e una mostra fotografica nella città ai piedi del Sacro Monte. La realtà novarese è per la seconda volta ospite a Varallo, dopo il 1° maggio 2018 durante la Giornata Internazionale del Jazz Unesco. Per ulteriori informazioni www.novarajazz.org

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *