NovaraJazz riparte dalla città per il secondo e ultimo fine settimana

Dopo la ripresa in presenza nello scorso weekend tra i territori della provincia, la rassegna ricomincia nei luogi simbolo di Novara a partire da stasera

Il secondo e ultimo fine settimana di NovaraJazz riparte dal capoluogo. Stasera, venerdì 11 giugno, alle 19 nei giardini retrostanti il Castello Sforzesco Visconteo, si esibisce Mitelli Delius Edwards Calcagnile Quartet, uno spin-off che precede il grande concerto finale della European Galactic Orchestra. Il quartetto è composto da Gabriele Mitelli (tromba), Tobias Delius (sax tenore), John Edwards (contrabbasso), Cristiano Calcagnile (batteria). Un quartetto costruito per l’occasione all’insegna dell’improvvisazione e che vede il ritorno a Novara di Tobias Delius, già a NovaraJazz nel 2015 con l’Instant Composers Pool.

Sabato 12 giugno alle 11.30, nella Basilica di San Gaudenzio, si esibirà in solo lo straordinario violoncellista, compositore e performer olandese Ernst Reijseger. Un concerto in collaborazione con Dutch Performing Arts che porta a Novara il musicista e docente all’Accademia Musicale Chigiana. A Ernst Reijseger, uno dei più importanti musicisti del nostro tempo, sarà conferita la Chiave d’Oro 2021. Alle 17 nel cortile di Casa Bossi il grande ritorno in solo del pianista Alexander Hawkins, uno dei pianisti e compositori più innovativi e creativi del Regno Unito. A Hawkins sarà consegnata la Chiave d’Oro NovaraJazz 2020, in occasione del suo 14º concerto a Novara, dove ha suonato nelle formazioni più disparate, contando anche il concerto simbolicamente realizzato il 30 dicembre 2020 ma mai davvero avvenuto a causa della pandemia.

La giornata si conclude alle 21 nel cortile del Museo Faraggiana Ferrandi con Borel Tramontana Holmlander Trio, composto da Pierre Borel (sax alto), Sebi Tramontana (trombone), Per-Åke Holmlander (tuba), che segna il ritorno a Novara di Sebi Tramontana, già membro della Italian Instabile Orchestra e del Sudo Quartet con Carlos Zingaro, Joelle Leandre, Paul Lovens, e l’esordio a Novara di Pierre Borel, sassofonista francese tra i più importanti improvvisatori.

Domenica 13 giugno alle 11.30 nel cortile di Palazzo Natta (Piazza Matteotti, 1) Rocher Sery Tilli Trio, un inedito trio capitanato da Cristophe Rocher, storico clarinettista francese, con l’immaginifica chitarra di Christelle Sery e l’originale cello di Luca Tilli. L’ultimo della serie di straordinari soli di questo NovaraJazz 2021 porta a Novara il virtuoso contrabbassista inglese John Edwards, tra i più magmatici e creativi musicisti degli ultimi trent’anni, per un solo che si terrà alle 17 nella Chiesa della Madonna del Carmine.

NovaraJazz 2021 si chiude in crescendo domenica 13 giugno alle 19 nel cortile della Canonica del Duomo con la European Galactic Orchestra: Giancarlo Nino Locatelli (che oltre a suonare il clarinetto ha curato insieme a Gabriele Mitelli il passaggio da progetto a realtà, in fase di scrittura e di arrangiamento), Sebi Tramontana (trombone), Luca Tilli (violoncello), Alexander Hawkins (pianoforte), Pierre Borel (sassofoni), Cristophe Rocher (clarinetto), John Edwards (contrabbasso), Cristiano Calcagnile (batteria), Tobias Delius (sassofoni), Per Åke Holmlander (tuba), Christelle Sery (chitarra): l’equipaggio è a bordo, il conto alla rovescia è iniziato. Destinazione ignota. Perché non è la meta che conta, ma il viaggio.

Tutti i concerti hanno un costo del biglietto di 5 euro (gratuiti per i bambini al di sotto dei 10 anni). Abbonamento a 40 euro per tutto il festival e a 20 euro per i singoli. È possibile acquistare biglietti e abbonamenti presso la biglietteria del Teatro Coccia in orari di apertura o nell’area biglietteria online del sito www.fondazioneteatrococcia.it. Da un’ora prima presso la location, con riduzioni per gli Amici di NovaraJazz. Regolamento scaricabile. In caso di maltempo gli eventi all’aperto saranno annullati e verranno fornite informazioni sul rimborso dei biglietti.

NJ Kids
Prosegue l’attenzione di NovaraJazz verso i più piccoli: sono molte le occasioni per vivere il jazz con i bambini, grazie alla collaborazione con Emanuela Fortuna per l’Associazione @rteLab e con Vito Emanuele Galante e Davide Merlini: sabato 12 giugno alle 16.30 presso il Gattile di Galliate (Strada Vicinale del Piaggio, 57, Galliate) Luca Pissavini accompagna i più piccoli alla scoperta degli Animali in Jazz; domenica 13 giugno alle 16.30 nella Canonica del Duomo Storytellong racconti per Famiglie con Emanuela Fortuna.

NovaraJazz: la città, il territorio
Tornano a colorare i negozi della città, nelle settimane precedenti e nei giorni del festival, le attese vetrine in jazz: il concorso a premi che coinvolge i negozi con allestimenti legati al festival. Un appuntamento ormai consolidato che immerge ancor più la città nell’atmosfera del festival.

Per chi arriverà a Novara per la prima volta proprio in occasione del festival o per chi ha voglia di conoscere qualcosa in più del territorio, sono in programma brevi visite guidate dei luoghi sede dei concerti a cura di ATL, Azienda Turistica Locale della Provincia di Novara, storico partner della manifestazione e speciali pacchetti turistici in collaborazione con Bed&Green di Trecate.


NovaraJazz dopo NovaraJazz

Domenica 27 giugno, come appendice del festival, NovaraJazz partecipa a un progetto di rete realizzato dall’Associazione Nazionale I-Jazz: per tutta l’estate la grande musica jazz in 15 siti UNESCO della penisola italiana. Il 27 giugno, appunto, nella straordinaria cornice del Sacro Monte di Varallo, una processione guidata da Daniele D’Agaro che suonerà una straordinaria serie di 12 soli strumentali con 12 diversi strumenti a fiato alle cappelle. Concluderà il programma, sul sagrato della basilica dell’assunta del Sacro Monte di Varallo, il duo del grande musicista bergamasco Gianluigi Trovesi insieme all’organista Fabio Piazzalunga. Un concerto idealmente dedicato alle vittime della pandemia è un segnale di ripartenza, in un luogo così importante di pellegrinaggio per intere generazioni, di speranza del futuro.

E ancora molti i concerti all’interno della programmazione dell’Estate Novarese 2021, dopo la felice esperienza di rete del 2020, per arrivare a NU Festival 2021, seconda edizione del nuovo festival di arti performative di cui Rest-Art, associazione organizzatrice di NovaraJazz, è ideatore con Piemonte dal Vivo e Comune di Novara.

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *