Torna il festival “Fuori di Coccia” nel segno di Isabella Leonarda

Tre concerti in in altrettanti luoghi magici della provincia di Novara oltre a un convegno trasmesso on line sul canale You Tube del Teatro Coccia

Dal 13 al 26 giugno torna il Festival Fuori di Coccia, la manifestazione dedicata ai Maestri di Cappella e alla figura di Carlo Coccia, progetto vincitore del bando “Per Chi Crea” promosso dal ministero della Cultura. Al centro della seconda edizione ci sarà la figura di Isabella Leonarda, compositrice novarese della quale nel 2020 sono ricorsi i 400 anni dalla nascita.

Dopo la residenza d’artista per cantanti, direttori d’orchestra, maestri collaboratori svoltasi nelle scorse settimane (con lezini tenute da Paolo Monticelli, Matteo Beltrami, Federico Gon, Renato Bonajuto) il Festival programma tre concerti in altrettanti luoghi magici della provincia di Novara che mettono a frutto il lavoro dei giovani svolto con i maestri.

Si comincia domenica 13 Giugno alle 15 nella Basilica dell’Assunta al Sacro Monte di Varallo il concerto La Musa Novarese, con programma di composizioni di Isabella Leonarda, Antonia Bembo, M.L. Sirmen Lombardini, Caterina Assandra; direzione d’orchestra di Roberta Vicidomini.

Sabato 19 giugno alle 15.15 nella Basilica di San Giulio a Orta San Giulio il concerto Alla Vergine Devota, musiche di Isabella Leonarda, M.T.A. Pinottini, Caterina Assandra, M.L. Sirmen Lombardini, Antonia Bembo; direttore Paolo Monticelli.

Domenica 20 giugno alle 15.30 nella Chiesa di Santa Marta a Cannobio concerto Un salotto a Milano, musiche di Antonia Bembo, M.L. Sirmen Lombardini, Isabella Leonarda; direttori Allievi Accademia AMO.

L’organico di tutti i concerti è composto dai soprani Letizia Egaddi e Annalisa Ferrara, il basso bariton Mario Tahtouh, il tenore Riccardo Rigo; dalle violiniste Ilaria Salsa e Cristina Ballarini, il violoncellista Davide Cocito e Alessandro Tonietti al clavicembalo. La regia di tutti gli appuntamenti è a cura di Jacopo Dolce. Alessia Genua si è occupata della riscrittura delle parti e sarà la voce recitante all’interno dei concerti.

Il Festival si conclude con il convegno trasmesso in diretta streaming sul canale YouTube del teatro, sabato 26 giugno 2021 alle 18. Tema dell’incontro “Il ruolo della Donna in contesti artistici, tipicamente e storicamente ricoperti da uomini” con interventi di Margherita Colombo, Emanuela Fortuna, Federica Mingozzi e Paolo Monticelli. Nel corso del convegno sarà proiettata l’esecuzione del Magnificat op. XIX, soli, coro e archi e b.c. di Isabella Leonarda, registrata presso il Quadriportico della Canonica del Duomo di Novara.

Ingresso ai concerti gratuito con obbligo del biglietto su https://www.fondazioneteatrococcia.it e presso la biglietteria del teatro, da un’ora prima presso le location degli eventi.

Il Festival è realizzato in collaborazione con Accademia dei Mestieri dell’Opera del Teatro Coccia AMO, Scuola del Teatro Musicale STM, Cappella Musicale del Duomo.

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: