LetterAltura rende omaggio a Filippo Ganna. Dal 25 agosto l’anteprima del festival verbanese

La rassegna è invece in programma dal 19 al 26 settembre con 60 appuntamenti a Villa Giulia

Da domenica 19 a domenica 26 settembre Villa Giulia a Verbania ospiterà la quindicesima edizione del Festival Lago Maggiore LetterAltura. Una rassegna ancora più ricca, con oltre 60 appuntamenti e molte novità, tra cui il tema 2021: la bicicletta, con il suo sottotitolo il corpo racconta, vive, pedala.

Gli eventi che anticipano il festival partiranno il 25 agosto e si terranno in varie sedi a Verbania e nelle sue frazioni, per unire la città grazie a quasi venti incontri e spettacoli. Non solo, LetterAltura vuole allargare gli orizzonti e per questo si sposterà – rigorosamente in sella alle biciclette – anche in altre località del Vco, per unire idealmente il territorio attraverso le due ruote.

Aspettando LetterAltura partirà alle 18 di mercoledì 25 agosto a Casa Ceretti con la presentazione del libro Quando il giro del giornalista sportivo Gianluca Trentini. Alle 21 inizia il ciclo di proiezioni cinematografiche – tutte a Casa Ceretti – con La bicicletta verde diretto da Haifaa Al-Mansour. Sabato 28 agosto il festival prevede una biciclettata con ritrovo alle ore 13.40 presso il Tecnoparco, sede della Provincia del VCO, e partenza alle 14 per raggiungere il Santuario della Madonna della Guardia di Ornavasso: qui si terrà la presentazione, alle ore 15, del volume Esercizi spirituali in bicicletta, di Domenico di Lorenzo. Alle ore 16, all’interno dell’Antica Cava, un omaggio, tra filmati e interviste, all’ornavassese Elisa Longo Borghini e al suo collega verbanese Filippo Ganna. Chiuderà il pomeriggio, alle ore 17 al Santuario della Madonna del Boden, l’ex ciclista Gianbattista Baronchelli con la presentazione di Pedalando per il cielo. Fede, vittorie e sconfitte di un campione.

Domenica 29 agosto alle 11 a Cavandone, all’interno della ricca programmazione della rassegna Il paese dei narratori organizzata da Lampi sul teatro, un appuntamento speciale con Federica Molteni per narrare di Gino Bartali. Eroe silenzioso. Alle 18 ci si trasferirà a Torchiedo: Mila Brollo presenterà la sua Biciterapia. Un viaggio alla ricerca dell’equilibrioMercoledì 1 settembre si torna a Casa Ceretti, dove alle ore 18 Enrico Camanni, scrittore, giornalista e alpinista, accompagnerà il pubblico alla scoperta del suo ultimo libro La discesa infinita; alle 21 nuovo appuntamento dedicato ai cinefili con la proiezione del film di Wang Xiao-shuai, Le biciclette di Pechino, vincitore del Gran premio della giuria alla 57esima edizione del Festival di Berlino.

Sabato 4 settembre sarà Trobaso ad ospitare, alle 21, la proiezione del film documentario Free Solo – Sfida estrema, preceduto alle ore 18.30 dall’incontro con Fabio Copiatti, autore di Cicogna ultima Thule, dedicato alla piccola capitale del Parco Nazionale della Val Grande. Il giorno successivo, domenica 5 settembre con partenza alle 9.30, sarà possibile addentrarsi a passo lento nell’area wilderness più vasta delle Alpi grazie all’escursione con partenza da Piancavallo, lungo il sentiero che collega il Monte Morissolo all’Alpe Colle.

A partire dalle ore 14.30, poi, all’Alpe Colle si terrà l’atteso convegno in ricordo di Erminio Ferrari, in collaborazione e presso la Libreria Spalavera: guidati dal coordinatore delle attività culturali dell’Associazione LetterAltura, Michele Airoldi, saranno Paolo Crosa Lenz, Bepi De Marzi, Stefano Guerra, Pieranna Margaroli, Gianmaria Ottolini, Matteo Terzaghi e Teresio Valsesia a ricordare il narratore, giornalista, editore e traduttore recentemente scomparso.
Mercoledì 8 settembre a Casa Ceretti incontro alle 18 con l’archeologo Ausilio Priuli (evento realizzato in collaborazione con il Museo Archeologico di Mergozzo) che guiderà il pubblico alla scoperta dell’antropocentrismo nell’arte camuna; alle ore  21 la penultima pellicola della rassegna, Il ragazzo con la bicicletta, film premiato al Festival di Cannes e candidato ai Golden Globes.

Sabato 11 settembre il lungolago di Pallanza ospiterà dalle 18 un dialogo a più voci con gli autori della quinta antologia Delitti di lago, curata da Ambretta Sampietro.

Aspettando LetterAltura si conclude mercoledì 15 settembre con un doppio appuntamento a Casa Ceretti: alle ore 18 il pubblico sarà accompagnato da uno dei più noti e qualificati critici cinematografici italiani, Bruno Fornara, alla scoperta del celebre film Totò al giro d’Italia. Alle ore 21 la chiusura con Giorno di festa del regista francese Jacques Tati, premiato al Festival di Venezia.

Tutti gli eventi di Aspettando LetterAltura sono ad ingresso gratuito sino ad esaurimento dei posti disponibili (è richiesta la prenotazione). L’ingresso sarà regolato dalle norme governative per il contenimento del Covid-19 in vigore al momento dello svolgimento del Festival.

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *