Biblioteca Negroni, Giovedì letterari: Andrea Kerbaker presenta “La vita segreta dei libri fantasma”

Giovedì 3 novembre alle 17,45 Andrea Kerbaker presenta il nuovo libro dedicato alle svolte misteriose dell’editoria ne La vita segreta dei libri fantasma aprendo i Giovedì letterari di novembre

Giovedì 3 novembre alle ore 17.45, “Giovedì letterari” dedicati a “Pagine di cambiamento” portano in Biblioteca Negroni Andrea Kerbaker per presentare il nuovo libro “La vita segreta dei libri fantasma”(Salani), a colloquio con Roberto Cicala.

Il volume esplora la vita segreta dei libri che non ci sono più: «Accade, a volte, alla Kasa dei Libri, soprattutto se rimango solo, la sera. Fuori diviene buio, i rumori del traffico si vanno attenuando. In quell’atmosfera di colpo pacificata lo sguardo vaga sugli scaffali, di qua, di là, a cogliere le fisionomie note dei libri che mi fanno compagnia da tanti anni. Ecco le prime edizioni dei grandi, che hanno inaugurato vie poi corse trionfalmente da milioni di copie. Al loro fianco, i titoli di autori che spesso ormai conosco solo io. E poi ci sono loro: i libri fantasma – quelli che, dopo una vita più o meno effimera, spariscono dalla circolazione per non riapparire mai più. Per questo li abbiamo battezzati così: proprio come gli spettri, esistono e non esistono. Non è facile scovarli. Per loro natura, sono restii a prenderla parola, destinati a rimanere in secondo piano rispetto ai loro fratelli maggiori. Chiunque ne avrà visto qualche esemplare nel salotto buono di una parente, tra un manuale di cucina, un’enciclopedia per ragazzi e qualche edizione tascabile di successi popolari. Anche loro raccontano storie interessanti, magari di illustri professionisti che sanno anche tenere la penna in mano o pensano di saperlo fare. Testi spariti perché scivolati su qualche buccia di banana della contemporaneità, spesso con effetti comici, come li suscitano tutte le cadute. Sono queste le storie dei libri fantasma che ascolto, affascinato, in quelle sere solitarie, perché a modo loro ci raccontano della nostra natura e della vita».

Andrea Kerbaker ha lavorato per vent’anni nella comunicazione dell’industria privata, prima per la Pirelli poi per Telecom, dove ha ideato e diretto per anni Progetto Italia, una società con lo scopo di contribuire alla crescita culturale del Paese. Ha sintetizzato la sua esperienza nel saggio “Lo Stato dell’arte” (Bompiani 2007) e ora insegna Istituzioni e Politiche Culturali all’Università Cattolica di Milano. È autore apprezzato di opere di narrativa tradotte in tutto il mondo.

Giovedì 10 novembre alle 17,45 la rassegna continua con gli sconfinamenti tra storia e letteratura a cura di Anna Cardano su “Maria. Storia di una vita” di Ulas Samchuk (Edizioni Clichy), dedicato all’Holodomor, il genocidio per fame in Ucraina perpetrato nel 1932-1933 dal regime sovietico; giovedì 17 novembre alle ore 16 il libroforum di Maria Adele Garavaglia è dedicato a “In un volo di storni. Le meraviglie dei sistemi complessi” di Giorgio Parisi (Rizzoli), con Raffaella Pavani. Infine, giovedì 24 alle ore 17,45, Enzo Ciconte presenta “1992: l’anno che cambiò l’Italia. Da Mani pulite alle stragi di mafia” (Interlinea), in dialogo con Elena Mastretta, un evento in collaborazione con l’Istituto Storico Fornara, nell’ambito del festival Scrittori&giovani.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni