Trecate è il comune con più “no vax”

Nel terzo centro della Provincia quasi metà popolazione vaccinabile (45,8%) senza alcuna iniezione. Così anche in tutto il basso Ovest Ticino. Ma sono interessati soprattutto gli under 50. Male Novara che è sotto la media Asl nelle vaccinazioni a chi ha più di 60 anni. Nell'intera Asl vaccinato il 37% della popolazione e raggiunto da almeno una dose il 63,9%. I dati comune per comune

È Trecate il comune più “no vax” del Novarese: nel terzo centro della Provincia a fine giugno risultano 7.846 persone non ancora raggiunte da alcuna iniezione anti Covid: si tratta di poco meno della metà della popolazione vaccinabile (con 16 o più anni), cioè il 45,8% a fronte di una media del territorio dell’Asl Novara con il 36,1% di non vaccinati.

Ma è un po’ tutto il basso Ovest Ticino a mostrare più diffidenza verso i vaccini: Romentino è seconda nella classifica dei comuni a maggior popolazione senza alcuna puntura (con il 43,8% di non vaccinati), terza è Cerano (42,7%), quinta Galliate (41,6%) e ottava Cameri (39,9%).

Tutti centri importanti ed anche il capoluogo è sopra la media dei “no vax”: a Novara non è stato raggiunto da alcuna iniezione il 37,8% della popolazione vaccinabile e si segnalano i maggiori ritardi fra le persone sopra i 60 anni.

Dall’altra parte della classifica il comune più virtuoso è Mandello Vitta, dove l’84.5% della popolazione vaccinabile ha avuto almeno una iniezione, seguito da Cressa (75%), Bogogno (73,7%), San Nazzaro Sesia (73,2%), Briona (73,2%) e Garbagna (72,9%). Tra i centri con oltre 5mila abitanti al 22° posto c’è Gozzano (69,3% di vaccinati con almeno una dose), 25° Gattico-Veruno (68,7%), 32° Arona (67,7%), 40° Borgomanero (67,2%).

I dati sono elaborati dalla “Statistica Comuni” rilasciata in data 30 giugno dall’Asl Novara, che propone anche una suddivisione per fasce d’età da cui emerge una realtà differente se si guarda alla copertura vaccinale delle persone più a rischio, cioè in età avanzata.

I citati comuni più “no vax” devono la loro posizione soprattutto ad una ridotta partecipazione alla campagna vaccinale delle persone sotto i 50 anni. Ad esempio Romentino vede raggiunto da almeno una dose di vaccini l’84,2% della fascia 60-69 anni, l’87,1% della fascia 70-79 anni e l’88,4% degli over 80 e Trecate è poco distante rispettivamente con l’80% dei 60-69 anni, l’87,1% dei 70-79 anni e il 90,1% degli over 80. Tutti valori superiori alle rispettive medie dell’intero territorio Asl ed anche di quelle del capoluogo.

NOVARA IN DIFFICOLTA’ PER I PIU’ ANZIANI

A Novara la campagna vaccinale appare più in difficoltà non solo perché il capoluogo è fra i grandi centri a minor partecipazione, ma, in particolare, perché vede un’affluenza superiore alla media nelle fasce d’età fra i 30 e i 49 anni, una buona tenuta nella fascia 50-59 e valori sotto media fra gli anziani: tra le persone di 60-69 anni ha ricevuto almeno una iniezione il 78,1% (media Asl 79,9%, peggio fra i grandi centri solo Arona al 64,5%); tra i 70-79 anni a Novara almeno una dose all’84,8% (media Asl 86,4%, peggio Borgomanero 84,5% e Gattico-Veruno 82,3%); tra gli ultraottantenni almeno una dose all’87,6% (media Asl 88,6%, fra i grandi comuni peggio di Novara solo Castelletto Ticino 87,3%).

NELL’ASL CICLO COMPLETATO PER IL 37% DEI NOVARESI

In tutta l’Asl Novara le persone ancora senza alcuna iniezione risultano 109.195, il 36,1% di quelle vaccinabili, con una prevalenza nel distretto Sud (38,9%) e nel distretto 1 del capoluogo (37,8%) rispetto al distretto Nord (33,3%).

Il 30% di tutti i non vaccinati nell’Asl Novara è di giovani fra 16 e 29 anni, il 19,6% è della fascia 30-39 e il 19,2% della fascia 40-49.

Ad aver completato il ciclo vaccinale sono 111.961 novaresi (il 37% dei vaccinabili) con una prevalenza nel distretto Nord (50.895 persone, 37,9%) rispetto al distretto Sud (29.193 persone, 36,7%) e al distretto di Novara (31.871 persone, 36%).

Con almeno una dose sono stati raggiunti 193.318 novaresi (il 63,9% della popolazione vaccinabile) di cui 89.670 nel distretto Nord (66,7% dei vaccinabili), 55.107 a Novara (62,2%) e 48.541 nel distretto Sud (61,1%).

Di seguito l’elenco dei 76 comuni dell’Asl Novara con il numero di vaccinati con almeno una dose al 30 giugno e la percentuale rispetto alla popolazione vaccinabile (rilevabile anche passando il mouse sulla cartita inerattiva):

Agrate Conturbia84864,9%
Arona8.20567,7%
Barengo51771,1%
Bellinzago Novarese5.37266,4%
Biandrate89466,8%
Boca68168,4%
Bogogno79573,7%
Bolzano Novarese74871,3%
Borgo Ticino2.56260,5%
Borgolavezzaro1.11064,0%
Borgomanero12.48267,2%
Briga Novarese1.78872,2%
Briona69573,2%
Caltignaga1.52168,6%
Cameri5.57660,1%
Carpignano Sesia1.53670,8%
Casalbeltrame70271,4%
Casaleggio Novara58867,4%
Casalino1.15365,7%
Casalvolone49567,3%
Castellazzo Novarese15458,3%
Castelletto Sopra Ticino5.35163,7%
Cavaglietto22364,6%
Cavaglio d’Agogna72971,5%
Cavallirio65661,4%
Cerano3.26957,3%
Colazza28867,8%
Comignago66064,0%
Cressa1.04275,0%
Cureggio1.47366,3%
Divignano74260,2%
Dormelletto1.49567,3%
Fara Novarese1.23271,3%
Fontaneto d’Agogna1.53467,4%
Galliate7.82658,4%
Garbagna Novarese85272,9%
Gargallo1.08669,8%
Gattico-Veruno3.17668,7%
Ghemme1.95960,0%
Gozzano3.39369,3%
Granozzo con Montic.73461,3%
Invorio3.10671,5%
Landiona34868,6%
Lesa1.22769,3%
Maggiora94468,6%
Mandello Vitta17482,5%
Marano Ticino87566,8%
Massino Visconti63567,8%
Meina1.44769,4%
Mezzomerico64566,2%
Momo1.42966,3%
Nebbiuno97163,7%
Nibbiola46067,3%
Novara55.10762,2%
Oleggio7.79664,5%
Oleggio Castello1.30570,2%
Paruzzaro1.25668,9%
Pisano42763,6%
Pogno1.25669,4%
Pombia1.18160,1%
Recetto51763,2%
Romentino2.63856,2%
San Nazzaro Sesia52773,2%
San Pietro Mosezzo2.82271,8%
Sillavengo33666,9%
Sizzano82867,4%
Soriso43872,6%
Sozzago62364,9%
Suno1.95270,6%
Terdobbiate24263,4%
Tornaco50467,3%
Trecate9.33954,2%
Vaprio d’Agogna77763,7%
Varallo Pombia3.37064,0%
Vespolate1.16365,7%
Vicolungo51160,5%

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Condividi l'articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su reddit
Condividi su vk

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Antonio Maio

Antonio Maio

Nato a Lecco il 26 febbraio 1957, vive a Novara dal 1966. È sposato e ha un figlio. Iscritto all'ordine dei giornalisti il 30 aprile 1986 ha svolto la professione quasi esclusivamente ai nove settimanali della Diocesi di Novara fino a diventarne direttore nel settembre 2005, carica mantenuta fino a tutto il 2016.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Condividi

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

Sezioni