Omar, tutte le classi quinte sono tornate a scuola

E' il dirigente Francesco Ticozzi a fare il punto della situazione: "Oltre alle quinte anche quattro classi seconde sono rientrate in istituto. Mancano ancora 16 spazi"

«La situazione si sblocca poco per volta, non possiamo trovare un piano, mancano gli spazi. Con un grandissimo sforzo contiamo di poter garantire sempre la presenza ai più grandi»: parola del dirigente scolastico Francesco Ticozzi. Proprio ieri, lunedì 29 novembre, sono tornate all’Omar tutte e 11 le classi quinte che fino a venerdì scorso seguivano le lezioni alternando settimane di Dad a settimane di presenza. Una situazione presente da inizio anno, quando la Provincia si è resa conto che non avrebbe potuto garantire da subito le aule che richiedevano interventi.

Da qui lamentele sfociate con una manifestazione lo scorso lunedì 22 novembre e l’incontro fra Provincia e rappresentanti degli studenti del consiglio di istituto con la promessa che le quinte sarebbero tornate a scuola nel giro di pochi giorni. «Non siamo ancora perfetti, – spiega il dirigente scolastico – siamo contenti che tutte le quinte siano tornate in aula, tre lo avevano fatto già la settimana scorsa». La buona notizia è che anche quattro classe seconde sono tornate in aula. «L’alternanza presenza/Dad ha riguardato le classi dalla seconda alla quinta, – spiega Ticozzi – abbiamo ancora una carenza di 16 spazi, speriamo a fine settimana di recuperare altre due aule, sarebbe già importante. Possiamo solo aspettare poco per volta».

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Condividi l'articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su reddit
Condividi su vk

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Elena Mittino

Elena Mittino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Condividi

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

Sezioni