Negozi, artigiani e ristoranti in rete. Arriva la app del commercio novarese

Basterà inquadrare un QRcode per scaricare la app e consultare negozi, artigiani e ristoranti della città di Novara; in un secondo momento anche gli eventi. Una piattaforma digitale, usufruibile da fine marzo, sviluppata dal Distretto urbano del commercio (Duc) allo scopo di creare un grande centro commerciale virtuale.

L’iniziativa è inserita nei bandi finanziati dalla Regione ai quali anche il comune di Novara ha avuto accesso: 50 mila euro il primo step per il lancio della app, 300 mila euro – di cui 60 mila di risorse comunali – per la riqualificazione del mercato coperto di viale Dante, i rionali di largo Leonardo, piazza Vela e piazza Pasteur e l’acquisto dei tendaggi per i negozi del centro storico entro aprile 2024. (leggi qui)

«Si tratta del primo passo concreto da parte del Duc – ha commentato l’assessore al Commercio, Marina Chiarelli -. In questo momento stiamo raccogliendo le adesioni ed entro la fine di marzo verranno posizionate la cartellonistica e le vetrofanie con i QRcode. Un modo per creare una vetrina di quello che offre Novara. Per il futuro stiamo pensando di organizzare eventi ad hoc».

«Sono già novanta gli esercizi che hanno aderito su 1200 presenti in città. L’obiettivo che ci siamo posti è di raggiugerne almeno 250 in un primo momento – ha commentato la manager del Distretto, Margherita Pilone -. Non si parla solo del centro storico, ma anche delle direttrici principali e delle periferie fino a Pernate. Vogliamo creare una sinergia tra eventi e realtà locali in modo che, attraverso una mappa interattiva, si possano avere tutte le informazioni».

Da sinistra Ricci, Minicucci, Chiarelli, Pilone, Tosi

Pilone, inoltre, ha ricordato che «l’adesione da parte dei commercianti è completamente gratuita. Per partecipare è necessario compilare il questionario reperibile sul sito del Comune oppure sulla pagina Faebook del Distretto. Ognuno avrà a disposizione una propria pagina con foto, contatti e link alle pagine social».

Tutti d’accordo da Confcommercio: «Siamo consapevoli che fare pubblicità on line sia un modo ormai indispensabile per migliorare la comunicazione» hanno sottolineato Gigi Ricci e Mattia Tosi.

«Novara è uno dei 36 distretti su 72 che sono stati ammessi al bando – ha ricordato il direttore del Distretto, Luigi Minicucci -. Abbiamo ottenuto l’approvazione della Regione e grazie alla app potremo dare il via a una serie di iniziative».

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2024 La Voce di Novara - Riproduzione Riservata
Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Cecilia Colli

Cecilia Colli

Novarese, giornalista professionista, ha lavorato per settimanali e tv. A La Voce di Novara ha il ruolo di direttore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni

Negozi, artigiani e ristoranti in rete. Arriva la app del commercio novarese