Insultò sui social il carabiniere ucciso: il pm chiede 3 mesi per l’ex prof

Stessa condanna è stata chiesta per il marito, accusato di favoreggiamento

Insultò sui social il carabiniere ucciso: il pm chiede 3 mesi per l’ex professoressa Eliana Frontini, accusata di vilipendio alle forze armate e diffamazione. Stessa condanna è stata chiesta dal pm Silvia Baglivo per Norberto Breccia, marito della Frontini, accusato di favoreggiamento perché avrebbe cercato di aiutare la consorte ad addossare ad altri la responsabilità del gesto.

Le richieste di pena sono arrivate al termine della nuova udienza con rito abrevviato, celebratasi oggi (14 ottobre). I fatti di cui sono accusati i due accaddero nell’estate del 2019. Nella notte fra il 25 e il 26 luglio il carabiniere Mario Cerciello Rega venne ucciso a Roma durante un’operazione (per cui a maggio sono stati condannati all’ergastolo due giovani americani). Nelle ore successive nel gruppo Facebook “Sei di Novara se…” Eliana Frontini pubblicò un post con la frase «Uno in meno e chiaramente con sguardo poco intelligente. Non ne sentiremo la mancanza». Parole che suscitarono un polverone, fino ad arrivare alle cronache nazionali e che l’autrice cancellò poco dopo.

Nelle settimane successive l’Ufficio scolastico regionale rimosse Eliana Frontini dall’insegnamento, consentendole di lavorare comunque all’interno dell’Istituto Pascal di Romentino, ma in un contesto non più a contatto con i ragazzi. La vicenda le è anche costata la radiazione dall’Ordine dei giornalisti. Prossima udienza in tribunale il 10 novembre.

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *