Farmacisti abilitati per i tamponi, Luoni (Federfarma): «Aspettiamo solo il documento ufficiale»

Intervenendo al question time di ieri, 4 maggio, in consiglio regionale, l’assessore alla Sanità del Piemonte, Luigi Icardi, ha annunciato che dalla prossima settimana i tamponi rapidi potranno essere effettuati anche dai farmacisti. L’accordo con le associazioni di categoria verrà formalizzato in quersti giorni e consentirà di offrire il servizio al pubblico al prezzo consigliato che va da 25 a 30 euro.

«L’obiettivo è calmierare i prezzi dei tamponi – ha detto Icardi – attraverso il potenziamento del servizio in farmacia che fino a ora poteva essere eseguito soltanto da personale medico e infermieristico specializzato. Una maggiore accessibilità contribuirà anche a migliorare sempre più il sistema di tracciamento del contagio sul territorio. Sul piano tecnico, ai farmacisti che vorranno effettuare i tamponi verrà richiesta una breve formazione».

 

 

«Aspettavamo solo un documento ufficiale. In altre regioni il servizio è attivo da tempo – spiega il presidente di Federfarma Novara Vco Enrico Luoni -. Non sarà necessaria una vera e propria formazione, perchè nel caso dei tamponi non si tratta di una somministrazione di farmaci, ma solo di pratica sul campo. Siamo ben disposti a cominciare, finalmente».

Intanto la Regione ha comunicato che sta procedendo nell’organizzazione delle vaccinazioni in farmacia anche con Pfizer e Moderna. Sul territorio di Novara e Vco sono 120 le farmacie dipsonibili.


Leggi anche

Green Pass, è caos. I farmacisti: «Disponibili a vaccinare, ma nessuna indicazione»

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: