Sopralluoghi al Nervi dopo il crollo del soffitto. Crivelli (Provincia): «Lavori in due settimane»

Dopo il crollo dell’intonaco dal soffitto della 2B all’istituto per geometri Nervei, avvenuto giovedì scorso quando la classe era in Dad ed era presente solo l’insegnante sfiorato dai calcinacci, gli uffici della Provincia, competenti sugli istituti scolastici superiori, hanno avviato una serie di sopralluoghi.

«Nella giornata di ieri – spiega il consigliere delegato Andrea Crivelli – sono terminate le battiture e indagini termografiche nelle quattro aule chiuse subito dopo il crollo. Siamo in attesa di leggere la relazione sui sopralluoghi effettuati e così potranno iniziare le indagini strumentali, probabilmente già oggi. Sempre in giornata arriverà anche il preventivo per la sistemazione dei soffitti e, se verrà confermata la soluzione tecnica indicata, i lavori potranno cominciare nel più breve tempo possibile: non sono interventi che richiedono molto tempo, in un paio di settimane potrebbero essere terminati. Le tempistiche dovranno comunque essere concordate con la scuola per capire se i tecnici potranno lavorare solo di pomeriggio quando non ci sono le lezioni oppure tutto il giorno».

«Una situazione imprevista che mi ha costretto a chiudere nove aule, a riportare gli studenti in presenza al 50% e a farli ruotare nelle tredici classi disponibili: tre giorni su cinque le prime, due giorni su cinque dalle seconde alle quarte e cinque giorni la settimana le quinte – commenta il dirigente scolastico Leonardo Brunetto -. A mio avviso in un paio di aule i lavori sono un po’ più impegnativi, ma nelle altre sette sarà solo necessario ripristinare l’intonaco, intervento di pochi giorni. In nessuna ci sono problemi alla struttura portante. Quando almeno sette aule saranno a posto, si potrà tornare al 70% in presenza. Oggi farò un sollecito alla Provincia perchè i lavori possano iniziare nel più breve tempo possibile. Nel frattempo ho rassicurato i genitori, giustamente preoccupati: purtroppo si è trattato di un evento improvviso, non ci sono mai stati segnali».

 

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Condividi l'articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su reddit
Condividi su vk

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Cecilia Colli

Cecilia Colli

Novarese, giornalista professionista, ha lavorato per settimanali e tv. A La Voce di Novara ha il ruolo di caporedattore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Condividi

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

Sezioni