Sono 280.104 gli elettori della Provincia di Novara chiamati ai seggi
19 settembre 22:42
Comunali in 6 Comuni novaresi, in tutto 17.802 elettori
19 settembre 23:22
Comunali: ad Arona 10.899 elettori, a Invorio 3.464, a Garbagna 1.135
19 settembre 23:28
Comunali: a Bogogno 1.027 elettori, a Vaprio 816, a Vinzaglio 461
19 settembre 23:30
Da pochi minuti sono aperti i seggi. Si vota per il referedum costituzionale e in sei Comuni della provincia per il rinnovo del sindaco
20 settembre 7:03
Seggi aperti dalle 7 alle 23 domenica 20 settembre, dalle 7 alle 15 lunedì 21 settembre
20 settembre 7:25
Ore 12: affluenza 12,16% (referendum), 14,69% (comunali). Novara 11,91 (45 Comuni su 87)
20 settembre 12.07
Affluenza comunali: Garbagna Novarese 21,34%. Vaprio d’Agogna 18,45%. Vinzaglio 21,92%
20 settembre 12.10
Affluenza: prossimi aggiornamenti ore 19 e 23
20 settembre 12.19


Cronaca In provincia

Borgomanero: sottopassi ferroviari, «rispettato il cronoprogramma»

Dal 21 al 25 agosto sarà posato il primo monolite in cemento sotto la linea Arona-Santhià; successivamente sarà collocato anche il manufatto sotto la Novara-Domodossola. Il sindaco: «I lavori procedono come da cronoprogramma e saranno ultimati entro il termine previsto»

Procedono, nel rispetto del cronoprogramma, i lavori ai sottopassi ferroviari sulla linea Novara-Domodossola e Arona-Santhià: da venerdì 21 a martedì 25 agosto, sarà posato il primo monolite in cemento sotto la linea ferroviaria (per ora dismessa) Arona-Santhià. Il blocco, di undici metri di lunghezza e del peso di 3500 tonnellate, è stato realizzato sul posto; una serie di martinetti idraulici provvederanno ad installare il tutto. Successivamente prenderà forma e sarà collocato, anche il secondo manufatto sotto la linea Novara-Domodossola.

 

 

Si stanno effettuando le operazioni di scavo che arrivano alla profondità di undici metri alla quota dell’acqua di falda che viene eliminata attraverso una serie di pompe che si riversano nell’Agogna all’altezza del ponte rosso.

Nessun problema per l’ambiente, come sottolinea il sindaco Sergio Bossi: «Non ci sono preoccupazioni di inquinamento, si tratta di acqua di falda, opportunamente analizzata da Arpa, che porta con se residui terrosi, dando quel colore intenso».

«I lavori – conclude il sindaco – procedono come da cronoprogramma e saranno terminati entro il termine previsto».

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati