Buoni spesa, il Comune sospende temporaneamente l’iniziativa

Oltre 2600 richieste sono arrivate all’Ufficio Politiche Sociali e il Comune decide di sospendere temporaneamente l’iniziativa. «Abbiamo deciso di sospendere l’iniziativa dei buoni spesa, per il momento, per cercare di processare al meglio le richieste già pervenute – spiega il vicesindaco e assessore alle Politiche Sociali Franco Caressa – La cifra stanziataci dal Governo sarà sufficiente a coprire i bisogni attuali, ma, in attesa di eventuali altri fondi statali, così come anticipato dal presidente del Consiglio dei Ministri, il Comune di Novara sta cercando di percorrere altre strade».

 

[the_ad id=”62649″]

 

Prima fra tutte il fondo “AiutiAMO Novara” promosso in collaborazione con la Fondazione Comunità Novarese.

«Anche questi fondi – aggiunge Caressa – saranno destinati, se necessario, ai beni di prima necessità per le famiglie bisognose. Siamo consapevoli che le esigenze, specie quelle di ordine economico, stiano crescendo. Ci auguriamo che il Governo, da parte sua, sblocchi i fondi necessari non solo per far ripartire l’economia, ma anche per affrontare priorità quotidiane. Noi, nel frattempo, lavoreremo parallelamente a tutela dei nostri concittadini».

Intanto dal sindaco Alessandro Canelli arriva l’invito al buonsenso e alla responsabilità.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Condividi l'articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su reddit
Condividi su vk

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Condividi

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

Sezioni