Asl Novara: una passeggiata per la Giornata mondiale dell’attività

Il ritrovo il ritrovo davanti alla Comunità “I Tigli” in viale Roma, 7 a Novara domani 6 aprile

Il 6 aprile 2022 ricorre la Giornata mondiale dell’attività fisica che si svolge ormai da diversi anni, per iniziativa del network internazionale Agita Mundo in collaborazione con Who (Word Health Organization) e con l’International Society for Physical Activity and Health (Ispah).

“Muovi la vita” è lo slogan della Giornata di quest’anno per ricordare che il movimento è parte integrante della nostra esistenza e un bisogno vitale per il nostro benessere psicofisico. L’Asl Novara, organizza – in occasione della giornata – l’evento “Camminiamo insieme”, in collaborazione con il gruppo cammino delle comunità del Dipartimento Interaziendale di Salute Mentale di Novara, una passeggiata. E’ previsto il ritrovo davanti alla Comunità “I Tigli” in viale Roma, 7 a Novara alle 16.15 successivamente alle 16.30 il Gruppo formato si dirigerà verso il Parco di viale Verdi per una breve passeggiata della durata di 30 minuti. Non è necessario essere allenati, ciascuno camminerà alla velocità più adatta al proprio allenamento fisico, fondamentale come bagaglio da portare con sé: la voglia di muoversi, di stare all’aria aperta e di camminare insieme. La partecipazione è libera, si richiede di indossare un abbigliamento comodo e leggero e scarpe possibilmente da ginnastica. L’evento è aperto agli ospiti del Dipartimento, al personale dell’Asl Novara (fuori orario di servizio) e a tutte le persone interessate. Per consentire alle persone di svolgere  attività fisica per il benessere globale della persona, il Piemonte in questi anni ha investito sul lavoro di rete e su iniziative per rafforzare sinergie e progettualità comuni; ha avviato indagini per conoscere e orientarsi tra l’offerta sull’attività fisica proposta dal territorio, ha consolidato  l’offerta dei gruppi di cammino, progettando interventi di attività fisica adattata tenendo conto dell’emergenza sanitaria e delle misure di contenimento della diffusione del virus.

Il decalogo, 10 suggerimenti per rendere la tua vita più attiva – realizzati dall’Agenzia di Salute Pubblica della Catalogna (ASPCAT) per l’edizione 2022 –  mette in evidenza che nella nostra vita diverse sono le occasioni, in qualsiasi momento della giornata, per fare movimento, sottolineando, inoltre che può essere rigenerazione per il corpo e per lo spirito, piacere e divertimento, momento di socializzazione, occasione per stare all’aria aperta, in mezzo alla natura o scoprendo percorsi culturali e urbani, partecipare alla vita della nostra comunità.

Queste strategie sono in linea con le azioni e le attività previste dalla programmazione regionale e locale 2022 (Piano Regionale di Prevenzione 2020-2025) e, nello specifico, dal “Programma Predefinito 2 Comunità Attive” che pone una particolare attenzione ai bisogni di salute delle fasce più fragili della popolazione (anziani, malati cronici, disabili, pazienti dei servizi di salute mentale) che vivono spesso in condizioni socio-economiche disagiate, per attuare progetti orientata all’equità.

All’interno di queste prospettive, si inseriscono gli obiettivi strategici del Global action plan on physical activity 2018-2030 che rappresentano obiettivi da perseguire nei prossimi anni anche nel nostro territorio, e in particolare:

  1. creare società attive, attraverso un modello che migliori conoscenza, comprensione e apprezzamento dei molteplici benefici dell’AF regolare, considerando tutte le età e le capacità degli individui;
  2. creare ambienti attivi, realizzando spazi e luoghi sicuri, che siano di supporto alla tutela del diritto di tutte le persone a praticare regolare AF;
  3. creare persone attive, attraverso la realizzazione di programmi e opportunità nei diversi setting di vita, per aiutare individui, famiglie e comunità a scegliere uno stile di vita attivo;
  4. costruire sistemi attivi, attraverso governancee politiche “facilitanti”, potenziare risorse e implementare azioni coordinate – a livello internazionale, nazionale e locale- per promuovere l’AF e ridurre i comportamenti sedentari.

Tutto questo rappresenta una sfida importante che solo con la collaborazione in rete di Enti, Associazioni, e Istituzioni è possibile raggiungere – ha affermato Patrizia Grossi Coordinatore Programma 2 del Piano Locale della Prevenzione dell’Asl Novara “Comunità attive”.

L’attività fisica rappresenta “un’opportunità di salute” che dovrebbe far parte di tutti i contesti di vita: nei luoghi di lavoro, nella scuola, nei luoghi di cura, nei luoghi del tempo libero e negli spostamenti quotidiani, perché rappresenta una strategia importante per la promozione della salute a tutte le età.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL