La carne costa meno dell’insalata

Dalla rubrica Allappante

Ti fermi a pranzo a Stresa e in un bar locale mangi un’insalata, anzi “un’insalatona”. E lo fai senza badare al prezzo: 12,50 euro. Più di un panino con carne, più di un piatto con carne. E ti chiedi: perchè? Perché un’insalatona costa di più? Perché la lattuga costa di più della carne?

Azzardi: più lavoro per la sua preparazione; maggiore rischio di scarti; maggiore richiesta e dunque maggiore prezzo… non sai. Ma un po’ ti impressiona pagare un’insalata con un po’ di noci, feta e verdure più di un analogo piatto di carne. Segno dei tempi o casualità?

Allappante

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2024 La Voce di Novara - Riproduzione Riservata
Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Riccardo Milan

Riccardo Milan

Riccardo Milan è professore, giornalista e blogger. Lavora alla scuola alberghiera di Stresa ed è pubblicista dal 1999. Da meno, è blogger con Allappante.it. Si è occupato per anni di cultura materiale, studente, scrittore e docente: vino, birra, gastronomia, cucina per lo più tipica, storia delle tradizioni. Sommelier ed idrosommelier per diletto. Vive sul Lago d’Orta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni

La carne costa meno dell’insalata