Il santuario del Varallino raccontato in una webserie: è l’idea di due galliatesi

Il Varallino raccontato in una webserie: è l’idea di due galliatesi. E’ andata in onda su Facebook, Instagram e YouTube martedì 8 dicembre la prima puntata de “Il Varallino racconta” (che dà il nome anche alle pagine social), la webserie dedicata al santuario del Varallino di Galliate, conosciuto anche come chiesa di San Pietro in Vulpiate. Gli affreschi e le sculture delle dieci cappelle interne all’edificio religioso, conosciute in tutto il territorio novarese, racconteranno alcuni dei più importanti momenti della vita di Cristo attraverso un “documentario” digitale.

E’ l’idea di due amici galliatesi, Alessandro Belletti e Federico Gadda: «Siamo di Galliate, abitiamo in zona e il Varallino è sempre stato per tanti di noi un luogo di ritrovo, – dice Alessandro – l’idea mi è venuta a gennaio dello scorso anno, avevo concluso un impegno lavorativo e avevo del tempo, così dato che per passione mi piace dedicarmi a progetti particolari e mi piace anche il montaggio video ho pensato di sviluppare qualcosa sul Varallino. E’ stato poi un lungo lavoro, ho ripreso a lavorare e abbiamo così fatto tutto in base agli impegni miei e di Federico». A lavoro finito è emersa la felicità: «Ci piace tanto, anche il fatto che sia stato apprezzato e approvato per poterlo eseguire».

 

 

Nove le puntate in tutto: una per ogni scena, tranne le ultime due che sono unite in un unico filmato. Ogni puntata ha una sigla pensata appositamente e consiste nel “racconto” di quanto rappresentato all’interno della stazione attraverso le riprese video di statue e affreschi, accompagnate dalla lettura del testo del Vangelo inerente alla scena raffigurata tramite la voce di Fabio Crivellari, attore attivo nel panorama novarese. Sarà inoltre possibile leggere i testi dei vangeli grazie ai sottotitoli in sovraimpressione.

Le nove puntate sono a loro volta divise: le prime cinque narreranno le scene dei Misteri Gaudiosi, ovvero le cappelle situate sul lato destro interno alla chiesa: esse avranno cadenza settimanale e termineranno verso le prime settimane di gennaio. Successivamente, dopo una pausa di quasi due mesi, la pubblicazione riprenderà a marzo con i restanti quattro episodi sui Misteri Dolorosi, i quali, situati sul lato sinistro interno alla struttura, si concluderanno con l’arrivo della Santissima Pasqua 2021.

«La parrocchia di Galliate e tutta l’amministrazione del santuario hanno accolto con molto piacere l’iniziativa ideata e progettata da ragazzi cresciuti nel nostro Comune» ha commentato il parroco don Ernesto Bozzini.

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: