Suno: è Fabio Raffaello il nuovo presidente della Filarmonica Puccini

La Filarmonica Giacomo Puccini, vanto del comune di Suno, è stata fondata nel lontano 1928

«Sono felice e voglioso di nuovi interessanti progetti per la Filarmonica sunese», queste le parole a caldo del nuovo presidente Fabio Raffaello che ha preso il posto di Alberto Oleggini alla guida dell’associazione.

«Sono oleggese di nascita, ma sunese di adozione e, da quando sono divenuto residente, ho sempre cercato un posticino per continuare ad esercitare la mia passione nella musica ed in particolare verso la batteria – continua il neopresidente. Dopo essere entrato in contatto con l’allora presidente della Filarmonica sunese Alberto Oleggini, sono rimasto molto colpito dalla loro la gentilezza e voglia di coinvolgermi in tutte le loro attività e da lì a poco il passo è stato breve; poche parole per entrare a far parte di una inaspettata realtà. E’ bastato qualche concerto per farmi superare le prime paure e i primi timori per decidere di mettermi in gioco e candidarmi alle elezioni del nuovo consiglio direttivo: in un lampo mi sono ritrovato Presidente della Filarmonica Puccini. Chi mi conosce, sa che sono abbastanza timido, ma collaborando con altre associazioni di volontariato, e altre realtà musicali, possono certamente affermare che lo spirito di collaborazione che trovo in esse e le piccole e grandi soddisfazioni che mi regalano, sono per me esperienze uniche. Ho deciso di intraprendere questa nuova strada, per provare e cercare di dare a questo gruppo un contributo organizzativo e professionale nuovo e positivo. Unitamente a me sono stati eletti altri membri, ma soprattutto “amici” che hanno condiviso e approvato le mie proposte e la mia intraprendenza».

«La Filarmonica Giacomo Puccini, vanto del comune di Suno, è stata fondata nel lontano 1928; novantaquattro anni di storia musicale sunese, tra mille difficoltà, impegni, soddisfazioni, delusioni, ma soprattutto tra mille “note” che hanno riempito la vita di questo paese. Tra i vari progetti, in particolare vogliamo studiare nuove opportunità di crescita mediante collaborazioni e progetti da estendere anche alle altre realtà musicali limitrofe; ci stiamo preparando anche per l’importante evento patronale della “Traslazione dei Santi Genesio Notaio e Genesio Attore” che ricorrono ogni 25 anni. Ci sarà da lavorare molto, ma i grandi risultati sono frutto ed impegno da parte di un gruppo ben affiatato, coeso, con spirito e voglia di divertirsi. La voglia di fare e le collaborazioni mi hanno dato personalmente enormi soddisfazioni – conclude Raffaello – e fatto instaurare rapporti con persone speciali che sono qui ancora oggi ad aiutarmi in questa nuova esperienza, finalizzata a continuare a far vivere la Filarmonica G. Puccini».

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Paolo Pavone

Paolo Pavone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL