Volley: stasera la Igor affronta la Imoco, forse pensando già a Stoccarda

Anticipo televisivo (ore 20,30 su Rai Sport HD) per le ragazze di Lavarini contro Conegliano, una “classica” degli ultimi anni anche se un po' sminuita per la differenza di posizione in classifica e con l'interesse di molti rivolto all'impegno di Champions della prossima settimana

Nuovo anticipo – o comunque impegno al di fuori della programmazione classica – per le ragazze di Stefano Lavarini, che stasera (ore 20,30 con diretta televisiva su Rai Sport HD e direzione arbitrale affidata alla coppia Brncati – Curto) metteranno in scena al “Pala Verde” di Villorba l’ennesima sfida, divenuta negli ultimi anni una vera e propria classica del volley femminile, con la Prosecco Doc Imoco Conegliano. In questa circostanza sono però diversi fattori a rendere meno “pepato” il match: la differenza eccessiva in classifica fra le due squadre, con le “pantere” che veleggiano solitarie in cima al gruppo con 57 punti (20 vittorie e una sola sconfitta il loro score), tallonate a una sola lunghezza dalla Savino Del Bene Scandicci dopo che le toscane hanno già disputato (e vinto 3-0) il loro impegno contro Busto Arsizio. Per contro la Igor, grazie al sofferto 3-2 di lunedì sera a Firenze, ha agganciato in quarta posizione la Fenera Chieri, a sua volta impegnata nel pomeriggio fra le mura amiche contro il Vero Volley Milano.


C’é poi da aggiungere che questa gara giunge alla vigilia dell’impegno europeo delle azzurre contro Stoccarda e valevole per i quarti di finale di Champions. Il match, insomma, sarà un valido test, come ha sottolineato il libero Eleonora Fersino (una delle ex in campo, le altre sono McKenzie Adams e Anna Danesi per le novaresi e Sarah Fahr per le trevigiane), in vista dell’impegno di martedì in Germania: «Ci aspetta una partita di altissimo livello – ha confermato la giocatrice veneziana – Gare come quella contro Conegliano sono quelle che noi atlete amiamo disputare. Una partita che ci darà modo di capire a che punto siamo nel recupero dopo un periodo difficile e su cosa continuare a lavorare per proseguire il nostro percorso di crescita».


E’ la domanda che da tempo formuliamo prima di ogni sfida di questo genere. Quale può essere la chiave per superare la “corazzata” veneta? «Dovremo cercare di essere aggressive e lucide in ogni fondamentale, partendo dalla battuta per limitare il loro gioco e passando attraverso il muro difesa. Sarà anche importante la gestione dei colpi, vista la presenza di un muro forte e solido come quello della Imoco».

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2024 La Voce di Novara - Riproduzione Riservata
Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Luca Mattioli

Luca Mattioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni

Volley: stasera la Igor affronta la Imoco, forse pensando già a Stoccarda