Volley serie B, i tanti perché di una stagione con più ombre che luci

I campionati “cadetti” non stanno riservando molte soddisfazioni per le nostre formazioni, ma le attenuanti non mancano

Inutile negarlo. La stagione pallavolistica nei campionati di serie B è caratterizzata più da ombre che luci per le nostre formazioni, anche se le giustificatissime attenuanti non mancano. E vanno oltre le oggettive difficoltà che tanti club hanno dovuto attraversare negli ultimi due anni.


Partendo dalla B maschile, il Pavic Romagnano non è stato in grado di sfruttare il “bonus” del blocco retrocessioni al termine dello scorso torneo e si è presentato al via con una squadra più che volenterosa ma evidentemente non attrezzata per la categoria. A tutto questo va aggiunto l’inserimento in un girone come quello lombardo decisamente di un livello superiore rispetto a quello ligure-piemontese, che ha modificato non poco l’impostazione che si era dato coach Daniele Adami. Dieci lunghezze di distacco dalla zona salvezza suonano come una condanna anticipata al ritorno nei campionati regionali, categoria forse più consona alle attuali possibilità di una società storica e di tradizione per il movimento pallavolistico locale, ma che da anni non riesce ad uscire da una sorta di limbo. Questa dicotomia fra settore maschile e femminile che da sempre caratterizza il club romagnanese ha già portato al fallimento del progetto di quest’ultima squadra, vanificando gli sforzi compiuti per arrivare a un passo dalla B1.


Discorso completamente diverso, fra le ragazze, per la Igor Agil. Essendo, come diverse altre realtà, il “serbatoio” di un club di A1 deve forzatamente lavorare a cicli. E l’ultimo è stato a dir poco stupefacente, con il gruppo guidato da Matteo Ingratta (nella foto) che è stato capace un anno fa di ottenere una storica promozione poi annullata dai regolamenti, oltre a diversi successi come Under 18. Che sarebbe stato un anno di sofferenza lo si poteva anche intuire e anche se la sconfitta subita sabato scorso contro Acqui Terme ha visto le alessandrine scavalcare in classifica proprio le “igorine”, collocandone nella “zona rossa” della graduatoria, siamo convinti che esistano ancora i margini per centrare la salvezza nella terza serie nazionale.


Infine, nella categoria inferiore, dalla Issa arrivano le uniche note liete. La squadra guidata da Simone Cavazzini da matricola assoluta si è finora ben disimpegnata, mettendo in anticipo fieno in cascina (grazie alle tante vittorie interne) per tagliare il traguardo di una salvezza anticipata che deve essere interpretato come il vero obiettivo della società. Certo, con un pizzico di fortuna in più si poteva anche alzare l’asticella, ma crediamo che al momento le possibilità non possano andare oltre la permanenza nelle categorie “nazionali” per quella che – Igor Volley a parte – è la più importante realtà femminile dell’intero movimento a livello provinciale.

Serie B1 femminile – 19a giornata (5 marzo): Parella Torino – Caselle 1-3; Legnano – Biella 3-1; Acqui Terme – Igor Agil 3-1; Settimo M. – Palau 0-3; Orago – Bra 0-3; Novate – Volpiano 1-3. Classifica: Palau p. 38; Legnano p. 36; Volpiano p. 32; Caselle p. 28; Bra p. 26; Biella p. 24; Parella Torino p. 22; Acqui Terme p. 14; Igor Agil p. 13; Settimo M. p. 11; Novate p. 10; Orago p. 1. Prossimo turno (12 marzo): Volpiano – Acqui Terme; Palau – Novate; Biella – Parella Torino; Caselle – Settimo M.; Bra – Legnano; Igor Agil – Orago.

Serie B2 femminile – 19a giornata (5 marzo): Lasalliano Torino – Piossasco 3-0; Avb Genova – In Volley Cambiano (post. 23 marzo); Casale – Savigliano 3-1; L’Alba Volley – Cuneo 2-3; V.S. Genova – Issa Novara 3-1. Ha riposato: Chieri ’76. Classifica: V.S. Genova p. 29; Lasalliano Torino p. 28; Savigliano p. 26; Chieri ’76 p. 25; Issa Novara e L’Alba Volley p. 23; Casale p. 21; Cuneo p. 14; In Volley Cambiano p. 9; Avb Genova p. 6; Piossasco p. 3. Prossimo turno (12 marzo): Issa Novara – Casale; Chieri ’76 – V.S. Genova; In Volley Cambiano – Lasalliano Torino; Cuneo – Avb Genova; Savigliano – L’Alba Volley. Riposa: Piossasco.

Serie B maschile – 19 giornata (5 marzo): Caronno P. – Vero Volley Monza 3-0; Pol. Besanese – Saronno 0-3; Scanzorosciate – Bresso 3-0; Limbiate – Malnate 1-3; Pavic Romagnano – Nembro 0-3; Brugherio – Gonzaga Milano 3-2. Classifica: Caronno P. e Saronno p. 39; Malnete p. 35; Scanzorosciate p. 33; Brugherio p. 25; Bresso p. 21; Limbiate p. 18; Vero Volley Monza p. 17; Nembro p. 16; Pol. Besanese p. 7; Pavic Romagnano p. 6; Gonzaga Milano p. 2. Prossimo turno (12 marzo): Gonzaga Milano – Scanzorosciate; Malnate – Brugherio; Saronno – Caronno P.; Vero Volley Monza – Limbiate; Nembro – Pol. Besanese; Bresso – Pavic Romagnano.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Luca Mattioli

Luca Mattioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL