Volley, scattano i campionati di B: oggi in campo Igor Agil e Direma Issa nel femminile, Pavic nel maschile

Le ragazze di Ingratta e di Cavazzini debuttano fra le mura amiche rispettivamente contro Legnano e Cambiano, quelli di Adami in trasferta a Scanzorosciate. I propositi dei tre tecnici in vista di una nuova stagione che si preannuncia difficoltosa per tutti

Una settimana dopo l’inizio dei massimi campionati di volley è termpo di debutto anche per i tornei di B. Tre sono le nostre compagini impegnate. Nella categoria maschile affronta per il secondo anno consecutivo il torneo “cadetto” il Pavic Romagnano, che dopo aver conservato il suo posto in B anche grazie al blocco delle retrocessioni, punta in questa circostanza a conservarlo sul campo. Compito arduo anche se non imposibile, non agevolato dal fatto che i sesiani sono stati dirottati dal primo girone (quello ligure-piemontese) al secondo, composto da tutte società lombarde.


«Una novità che non ci aspettavamo – ammette coach Daniele Adami – al momento ci mancano in tutti i sensi dei punti di riferimento, anche se sappiamo che il livello di questo raggruppamento si preannuncia decisamente superiore. A nostro favore gioca la voglia di fare bene e il fatto che lo scorso anno, senza la tensione di dover giocare per salvarci, ci è stato utile per fare esperienza». Previsioni? «Non ne faccio, anche perché non conosco gli avversari. Debuttiamo a Scanzorosciate (la gara nella località bergamasca inizierà stasera alle 21, ndr) contro una squadra che mi dicono fra le più quotate della categoria. Per noi sarà un test per avere utili indicazioni, sapendo che quindi il nostro campionato inizierà la settimana successiva contro il Gonzaga Mialno dell’ex allenatore del Volley Novara Federico Rigamonti».


Prima squadra a scendere in campo, a Trecate alle 17 contro la Focol Legnano, sarà nel femminile la rinnovata Igor Agil, che dopo aver dovuto rinunciare alla promozione sul campo in A2 è ripartita dalla B1. Un gruppo tutto nuovo quello affidato alle cure di Matteo Ingratta e Valeria Alberti, con alcune giocatrici provenienti dalla squadra che lo scorso anno ha disputato la C, alle quali si sono aggiunti nuovi acquisti operati dal club presieduto da suor Giovanna Saporiti.


«In questo periodo di preparazione abbiamo lavorato intensamente – dice il tecnico di Cecina – e siamo contenti dell’impegno profuso dalle ragazze. Dal punto di vista tecnico abbiamo cercato di affinare i meccanismi, anche se la difficoltà più grossa e quella di mettere insieme da capo un gruppo totalmente nuovo. L’aver avuto la possibilità di sostenere diversi allenamenti congiunti – prosegue Ingratta – mi ha dato la possibilità di esaminare diverse situazioni e cercare di trovare poi degli equilibri che pensiamo siano i migliori in vista del campionato». Che B1 vi aspettate quest’anno? «Una terza serie nazionale con livello di gioco molto alto per quello che riguarda questo girone. Sappiano che ci sono squadre molto attrezzate, con rose solide e tante giocatrici di esperienza. Sappiamo a quali difficoltà andiamo incontro, ma le nostre doti dovranno essere l’entusiasmo e la voglia di fare bene, con la consapevolezza che nel corso della stagione si possa anche crescere. Siamo sicuri che il livello del campionato ci formerà, perché sono tutte ragazze alla loro prima esperienza in B1».


Alle 20.30, alla palestra “Peretti” di corso Risorgimento, debutto invece assoluto in serie B2 femminile per la “matricola” Direma Pizza Club Issa Novara, che attende la visita delle torinesi della In Volley Cambiano. Un autentico appuntamento con la storia per la società giallonera e la pallavolo cittadina, che non aveva più rivisto – se si escludono le seconde squadre della Igor Agil oggi e dell’Asystel in passato – un campionato “cadetto” dai tempi della Sanmartinese di Giangiuseppe Corbetta.


«Purtroppo il periodo cruciale dell’avvicinamento al campionato – così il trainer Simone Cavazzini – è coinciso con alcune difficoltà logistiche, visto che ci siamo ritrovati la palestra trasformata… seggio elettorale. In ogni caso stiamo lavorando per trovare la giusta coesione fra le nuove arrivate e gruppo delle reduci, che sarà ancora guidato dalla nostra capitana Samanta Ndoci. Siamo ancora un cantiere aperto, ci vorrà un po’ di tempo. Come vedo questa B2? No saprei, è tempo che non guido una squadra in questa categoria. Sicuramente ci sono almeno tre-quattro formazioni che mi dicono si siamo attezzate per la lotta alla promozione. Il nostro obiettivo primario è invece quello di ottenere una tranquilla salvezza il prima possibile, poi si vedrà».

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Condividi l'articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su reddit
Condividi su vk

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Luca Mattioli

Luca Mattioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Condividi

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

Sezioni