Volley, sarà Igor – Cuneo la finale del 4° Memorial Ferrari

Le ragazze di Lavarini superano in tre set la Unet e-Work Busto Arsizio e sfideranno sabato sera la Banca S. Bernardo Cuneo, vittoriosa in quattro set sulla Reale Mutua Fenera Chieri. Progressi nel complesso novarese, anche se le bustocche sono apparse inferiori a Monza

Sarà Igor Novara – Banca S. Bernardo Cuneo la finale del 4° Memorial Giampaolo Ferrari. Le ragazze di Stefano Lavarini si sono aggiudicate questa sera in tre set la sfida con la Unet e-Work Busto Arsizio, raggiungendo così la Banca S. Bernardo Cuneo, vincitrice poco prima per 3-1 sulla Reale Mutua Fenera Chieri.
Rispetto alla gara di due sere prima contro la Vero Volley Monza si è visto qualche progresso nel gioco, anche se tante sono ancora le cose sulle quali lavorare, tenuto conto che la Unet e-Work è apparsa inferiore alle brianzole.
Stefano Lavarini inizia con Bonifacio al centro in coppia con Washington. Per il resto la regia è affidata ad Hancock con Karakurt opposto; Caterina Bosetti e Daalderop sono le bande con Fersino libero.
Entrambe le squadre sembrano faticare a trovare una certa continuità nel gioco e fioccano diversi errori da entrambe le parti della rete, con Busto che colleziona addirittura 6 errori al servizio. Una lunga fase di equilibrio viene spezzata da due ace consecutivi di Karakurt che valgono il 19-16, con tempo richiesto dalla panchina ospite. Al rientro in campo Stevanovic spara fuori una diagonale e la Igor vola sul +4. Le ospiti non mollano, si riportano sotto ma lo spunto vincente arriva da Daalderop e Bonifacio per il 25-21.
Un ace di Hancock apre il secondo set, ripetendosi poco dopo. Conquistato un piccolo break, la Igor cerca di rifiatare, riuscendo comunque a incrementare il vantaggio. Sul 14-9 Novara si ripropone il derby familiare Bosetti, con Musso che schiera sul rettangolo di gioco Lucia. La Igor insiste e Karakurt porta le compagne sul +10 (22-12). Battistoni (subentrata in regia ad Hancock) offre un paio di alzate precise per Daalderop, poi è l’opposto turco a chiudere i conti 25-21.
Nella terza frazione sono le ospiti a fare l’andatura, con la Igor che alterna interessanti giocate a qualche imprecisione di troppo. Poco a poco Novara riesce a riportarsi sotto e riesce a riagguantare le rivali a quota 20 grazie a Daalderop. Ancora la schiacciatrice olandese mette a terra il pallone del 23-22, quello del successivo match point e subito dopo quello della vittoria.
Appuntamento alle 15.30 con la finale per il terzo posto fra Chieri e Busto; a seguire la finalissima.

Igor Gorgonzola Novara – Unet e-Work Busto Arsizio 3-0
(25-21 / 25-15 / 25-22)
Novara:
Imperiali (L2) ne, Herbots ne, Battistoni, Fersino (L1), Bosetti C. 2, Chirichella, Hancock 4, Bonifacio 3, Washington 6, Costantini ne, D’Odorico 1, Daalderop 21, Karakurt 19. All.: Lavarini.
Busto Arsizio: Poulter, Battista 1, Olivotto 3, Monza ne, Bressan (L1), Gray 11, Colombo ne, Mingardi 13, Stevanovic 7, Bosetti L. 4, Ungureanu 1, Herrera. All.: Musso.
Arbitri: Venturi di Torino e Mazzarà di Torino.

Prima semifinale

Reale Mutua Fenera Chieri – Banca S. Bernardo Cuneo 1-3
(20-25 / 20-25 / 25-12 / 24-26)
Chieri:
Alhassan ne, Cazaute 14, Perinelli ne, Bosio 3, Frantti 14, Resmini ne, Bonelli, Villani 12, De Bortoli (L1), Mazzaro 10, Karaoglu 3, Armini (L2) ne, Weitzel 6, Guarena ne. All.: Bregoli.
Cuneo: Kutnetsova 1, De Gradi 15, Squarcini 8, Spirito (L1), Giovannini 1, Zanette 1, Agrifoglio ne, Gicquel, Signorile 3, Caruso ne, Jasper 12, Gay (L) ne, Stufi 11. All.: Pistola.
Arbitro: Pristerà di Torino e Rossi di Imperia.

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *