Volley, la Nazionale femminile ha salutato Napoli e ora punta al Mondiale

Le ragazze di Mazzanti hanno concluso ieri sera il quadrangolare nella città partenopea con un successo per 3-0 sulla Serbia e ora hanno come obiettivo bissare il successo iridato dei maschi. Oggi pomeriggio a Bruxelles il sorteggio dei gironi della Champions

Il successo, domenica scorsa a Katowice, della squadra di Fefé De Giorgi, che ha riportato la Nazionale maschile di volley sul gradino più alto di un podio mondiale a oltre due decenni di distanza dalle imprese della “generazione di fenomeni”, ha contribuito a stuzzicare ancora di più l’appetito delle colleghe guidate da Davide Mazzanti.


Le azzurre hanno concluso ieri sera, giovedì 15 settembre, il quadrangolare di Napoli – Dhl Test match tournament, Road to World Championship – superando con un netto 3-0 (25-14, 25-22 e 25-18 i parziali, con 15 punti per Paola Egonu, 13 di Caterina Bosetti, 12 di Anna Danesi, 6 di Cristina Chirichella, mentre non sono state utilizzate le altre “novaresi” Sara Bonifacio ed Eleonora Fersino) le campionesse del mondo in carica della Serbia di Daniela Santerelli, ultimo appuntamento prima del Mondiale femminile, in programma a partire dal prossimo 23 settembre. Nella prima fase l’Italia giocherà in Olanda, ad Arnhem, debuttando il giorno 24 con il Camerun, per poi affrontare il 26 Porto Rico, il giorno successivo il Belgio di Britt Herbots, il 29 il Kenya e il 2 ottobre le padrone di casa di Mika Daalderop. Ricordiamo che il format prevede che le prima quattro del girone incroceranno le altrettanto migliori di un raggruppamento formato da Brasile, Cina, Giappone, Colombia, Argentina e Repubblica Ceca.


Tornando alla manifestazione tenutasi nel capoluogo partenopeo, il successo è andato alla Turchia di Giovanni Guidetti e della “igorina” Ebrar Karakurt, capace di aggiudicarsi tutte le tre partite (incluso il match d’esordio con l’Italia per 3-1); secondo posto per le azzurre (3 vittorie), poi Serbia (una), mentre la Polonia di coach Stefano Lavarini è rimasta a bocca asciutta.


Soddisfatto di questo quadrangolare si è alla fine detto il tecnico delle azzurre Mazzanti, in particolare della prova fornita contro la Serbia: «E’ stata sicuramente la migliore prestazione della competizione. La nostra fase muro – difesa ha funzionato alla perfezione. Analizzando le tre gare possiamo dire che il nostro è stato un torneo in crescendo, considerato anche il fatto che abbiamo incontrato tre grandi squadre. Ogni gara è stata diversa e questo ci ha dato modo di confrontarci con difficoltà differenti, permettendoci di crescere».


Intanto oggi pomeriggio la Igor conoscerà le sue avversarie nella prima fase della Champions league. A Bruxelles, a partire dalla 18 (con diretta in streaming su YouTube e sulla pagina Faceboock della Cev) è infatti in programma il sorteggio dei gironi delle manifestazioni continentali maschili e femminili. L’evento, che si svolgerà presso il Bozar della capitale belga, interesserà oltre al club novarese anche la Imoco Conegliano e la Vero Volley Monza per il settore femminile; Civitanova Marche, Perugia e Trento per quello maschile.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Luca Mattioli

Luca Mattioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL