[ditty_news_ticker id="138254"]

Volley, la Nazionale femminile a Macao per la VNL

Le ragazze di Velasco hanno raggiunto la località asiatica dove mercoledì giocheranno la prima sfida contro la Francia. La capitana Danesi: «Nessuna avversaria deve essere sottovalutata»

L’operazione Macao, seconda tappa della Nations league 2024, per la Nazionale di volley femminile è iniziata domenica mattina a Malpensa per concludersi stamane (ora italiana), lunedì 27 maggio, dopo quasi una giornata fra volo, scalo a Pecbino e trasferimenti vari. Il gruppo guidato da coach Julio Velasco ha raggiunto l’ex possedimento portoghese dove mercoledì 29 alle 17 locali (le 10 del mattino in Italia) affronterà la Francia nella prima sfida di questa “pool”. I successivi impegni delle azzurre sono giovedì 30 con la Repubblica Dominicana, sabato 1° giugno con il Brasile e domenica 2 con le padrone di casa della Cina.


Quattro partite dove Anna Danesi e compagne cercheranno di conquistare punti indispensabili nel ranking Fiwb, per mantenere la quinta posizione utile per ottenere la qualificazione al torneo olimpico di Parigi. Alla luce dei risultati ottenuti nel concentramento di Antalya, chiuso con tre vittorie e una sconfitta, l’Italia ha 343,79 punti, circa 57 in più dell’Olanda, sua rivale diretta. Tempi ristretti per smaltire gli effetti del fuso orario, perché le azzurre hanno subito sostenuto una doppia seduta di allenamento, con la palla prima e in sala pesi poi.


«Nessuna delle nostre avversarie deve essere sottovaluta e per questo mi aspetto una “pool” difficile – ha detto Danesi (nella foto FIPAV), cercando di smorzare il convincimento di chi, alla luce dei risultati ottenuti in Turchia, ritiene che il più sia stato fatto – A partire dalla Francia, new entry in questo torneo, che farà di tutto per metterci in difficoltà. Da parte nostra dovremo scendere in campo con il giusto atteggiamento, come dovrà essere nelle successive tre partite, in particolare con Brasile e Cina, le formazioni più forti di questa tappa. Il nostro obiettivo è ovviamente quello di ottenere il massimo possibile, per poi affrontare più serene il girone di Fukuoka».


A questa prima trasferta asiatica l’Italia si presenta finalmente al gran completo, con l’innesto delle giocatrici di Conegliano (Lubian, Fahr e De Gennaro) e Milano (Egonu, Sylla e Orro). Con loro quattro giocatrici ufficialmente ancora della Igor (Bonifacio, Bosetti, Danesi e Fersino), mentre è stata sacrificata l’alzatrice novarese Bosio, così come non è stata convocata Pietrini, che molto probabilmente dovrà sottoporsi a un intervento chirurcico a una spalla da tempo sofferente. Chiudono il “roster” Antropova, Degradi e Nervini.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2024 La Voce di Novara - Riproduzione Riservata
Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Luca Mattioli

Luca Mattioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni