Volley, la Igor soffre ma anche a Firenze trova tre punti importanti

Le ragazze di Lavarini vincono in quattro anche il match contro un avversario tradizionalmente ostico come Il Bisonte e compiono un alto passo avanti in classifica. Quattro giocatrici in doppia cifra (30 punti per Karakurt) ma ancora troppi errori al servizio

Come contro Bergamo la Igor strappa un’altra vittoria un po’ sofferta in quattro set anche su un campo tradizionalmente ostico come quello del Bisonte Firenze e conquista altri tre punti che le consentono di fare un altro passo avanti in classifica. A fare complessivamente la differenza alla distanza in favore delle ragazze di Stefano Lavarini la migliore qualità dell’attacco, che ha consentito a ben quattro giocatrici di andare in doppia cifra. Fra tutte ha spiccato Ebrar Karakurt, autrice di 30 punti, anche se troppi sono stati ancora gli errori gratuiti, cominciando dai 16 in battuta. L’importante, in ogni caso, era vincere.


Due le novità in casa novarese nel 6+1 iniziale: Chirichella al centro con Washington, ma soprattutto la scalpitante Herbots schiacciatrice insieme a Bosetti. Per il resto diagonale Hancock – Karakurt con Fersino libero.


Firenze costruisce il primo break sul servizio di Van Gestel e la Igor si trova costretta subito a inseguire (7-5). Washington, Bosetti e Chirichella firmano l’aggancio a quota 9 e poi Karakurt timbra il sorpasso. Ancora la “centralona” americana mette a terra il pallone del +3 (14-17 e tempo chiesto dalla panchina di casa). Novara aumenta il ritmo (16-21), anche se, come detto, fioccano troppe imprecisioni dai nove metri. Due muri consecutivi riavvicinano Firenze, ma il primo set è comunque in ghiaccio e le azzurre chiudono 19-25 dopo un errore in attacco delle toscane.


Seconda frazione a strappi (5-5), poi la Igor riesce a macinare quanto basta per staccarsi (9-11) e mantenere il break sino a quota 15. Herbots e Bosetti riportano avanti Novara, poi Firenze riaggancia. Karakurt riporta in carreggiata la Igor e D’Odorico trova l’ace del set point ma Il Bisonte risponde (24 pari). Ai vantaggi prevale comunque Novara 25-27 per il 2-0.


Gioca d’astuzia e grande decisione la Igor all’inizio del terzo set (1-4). Ancora Karakurt “buca” il muro fiorentino e il solito colpo spinto di Bosetti vale l’allungo, poi vanificato (9-10 e tempo chiesto da Lavarini). Il Bisonte sfrutta molto il gioco al centro e trova il sorpasso ma la Igor c’è. Alza la voce il muro novarese (13-15). Chirichella buca la ricezione di casa dai nove metri, ma stavolta non basta. Si va nuovamente ai vantaggi e stavolta è Firenze a prevalere 31-29.


L’esito della frazione precedente ricarica Il Bisonte, poi la Igor trova il break (9-12) e una continuità che gli consente di allungare. Firenze comincia ad accusare la fatica (11-18). Le padrone di casa ci provano nuovamente, ma risponde Herbots (18-22). Stavolta tocca meritatamente alla belga chiudere 22-25.

Il Bisonte Firenze – Igor Gorgonzola Novara 1-3
(19-25 / 25-27 / 31-29 / 22-25)
Firenze:
Sylves 6, Cambi 3, Bonciani, Van Gestel 4, Panetoni (L1), Knollema ne, Belien 18, Enweonwu 13, Graziani 11, Golfieri (L2) ne, Nwakalor 14, Lapini, Diagne ne. All.: Bellano.
Igor: Imperiali (L2) ne, Herbots 21, Montibeller ne, Battistoni ne, Fersino (L1), Bosetti C. 13, Chirichella 8, Hancock, Bonifacio ne, Washington 16, Costantini ne, D’Odorico 1, Daalderop, Karakurt 30. All.: Lavarini.
Arbitri: Spinnicchia di Catania e Cesare di Roma.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Luca Mattioli

Luca Mattioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL