Volley, la Igor risponde a Conegliano e si riprende il primato

Le ragazze di Bernardi vincono 3-0 anche a Cuneo, staccando la Imoco che nel pomeriggio era andata a sbancare Milano, affiancando per qualche ora le novaresi. Ancora una prestazione top di Akimova (23 punti per la russa) ma da segnalare anche i 5 muri vincenti (sui 12 complessivi) di Danesi

La Igor c’é e al termine di una prestazione convincente sbanca anche il palazzetto di Cuneo in tre set andando a riprendersi il primato solitario in classifica dopo che per qualche ora era stata affiancata da Conegliano, uscita vittoriosa per 3-1 dal big match del “Forum” di Assago contro la Vero Volley Milano. Per le ragazze di Lorenzo Bernardi si è trattato dell’undicesimo successo consecutivo in questo inizio di stagione (contando anche tutte le manifestazioni), ma quello che più conta è prosegue la striscia a punteggio pieno in regolar season, ottenuta vincendo tra l’altro i tre derby regionali in trasferta (più un quarto se consideriamo quello di Busto) dove in passato le azzurre erano andate incontro a non poche difficoltà. Un 3-0 maturato grazie a una buona resa in tutti i fondamentali, nonostante un approccio iniziale poco convincente (dei primi 8 punti messi a segno dalle padrone di casa 4 sono stati frutto di errori delle azzurre), con un muro tornato a essere “letale” (5 i “block” messi a segno da Anna Danesi sui 12 complessivi). Oltre alla centrale bresciana solita prestazione sopra le righe per Vita Akimova: per lei 23 punti complessivi, con il 61% su 33 palloni attaccati e due muri.


Cronaca. Scontato 6+1 iniziale per la Igor, che manda in campo Bosio in regia e Akimova opposto; Chirichella e Danesi sono le centrali, Bosetti e Szakmary le bande con Fersino libero. Partenza aggressiva delle padrone di casa (3-1), alle quali replica un muro di Danesi (4-4). Akimova prima fa e poi disfa per il nuovo allungo Cuneo (6-4), ma la russa non ci sta e alcune sue conclusioni vincenti rimettono Novara in carreggiata. Un errore di Adelusi porta per la prima volta la Igor avanti (13-14) e le azzurre sfruttano immediatamente un calo delle “gatte” anche in ricezione per conquistare un importante break (14-16). Muro di Szakmary per il +4 Igor (14-18). Prova a reagire la Honda Olivero con Stigrot, ma Chirichella, Szakmary e soprattutto Bosetti guidano la squadra al primo traguardo grazie a un muro della varesina (18-25).


E’ ancora Cuneo a partire meglio nella seconda frazione (5-2 con un muro di Adelusi), poi la Igor torna ad ingranare con Akimova e anche grazie a una serie di errori delle biancorosse (7-9). Il lungo “ping pong” viene spezzato da Bosetti e Akimova per il +3 novarese (12-15). La solita Adelusi prova a riportare sotto le sue compagne, ottenendo come risposta un nuovo allungo della Igor (13-18 dell’opposto russo). Confusione nella metà campo di Cuneo, con tre errori (più un muro di Szakmary) che portano Novara al set point, concretizzato al primo tentativo da Chirichella per il 14-25.


Tanto per cambiare è Akimova ad aprire le danze nel terzo set, poi imitata da Danesi (3-7). Le ragazze di Lorenzo Bernardi, senza particolare affanni, riescono a gestire il vantaggio, dal muro di Chirichella che vale l’8-12 a due consecutivi di Danesi, sino a quello di Akimova per il 10-16. Haak prova a scuotere le compagne (16-19), poi è Akimova a sbagliare, portando Cuneo a -1 (18-19). Come accaduto in precedenza la russa si fa perdonare subito (due punti per il 18-21. Dai nove metri sbaglia anche Haak ma Stigrot accorcia nuovamente a -1 (21-22). Finale allo sprint: Molinaro risponde ad Akimova, poi errore al servizio di Molinaro e chiusura con un muro vincente di Danesi (22-25).

Honda Olivero S, Bernardo Cuneo – Igor Gorgonzola Novara 0-3
(18-25 / 14-25 / 22-25)
Cuneo:
Scola, Thior ne, Tanase, Ferrario (L2) ne, Sylves 7, Stigrot 7, Adelusi 9, Kubik 2, Enweonwu 1, Signorile, Hall 3, Scognamillo (L1), Haak 10, Molinaro 2. All.: Bellano.
Igor: Szakmary 7, Guidi ne, Bosio 3, Bartolucci ne, De Nardi, Fersino (L1), Bosetti C. 10, Chirichella 6, Danesi 13, Bonifiacio (L2) ne, Durul, Akimova 23, Kapralova ne. All.: Bernardi.
Arbitri: Florian di Treviso e Salvati di Roma.
Serie A1, 6a giornata (4-5 novembre): Trento – Scandicci 0-3; Chieri – Pinerolo 3-0; Roma – Bergamo 3-0; Milano – Conegliano 1-3; Busto Arsizio – Vallefoglia 3-0; Firenze – Casalmaggiore 0-3; Cuneo – Igor Novara 0-3.
Classifica: Igor Novara p. 18; Conegliano p. 15; Scandicci p. 13; Milano p. 11; Chieri, Pinerolo e Firenze p. 9; Roma p. 8; Cuneo, Casalmaggiore e Vallefoglia p. 7; Busto Arsizio p. 4; Bergamo p. 3; Trento p. 0. Chieri, Conegliano, Milano e Roma una partita in meno.
Prossimo turno (11-12 novembre): Trento – Cuneo; Bergamo – Chieri; Igor Novara – Milano; Conegliano – Firenze; Casalmaggiore- Busto Arsizio; Pinerolo – Roma; Scandicci – Vallefoglia.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2024 La Voce di Novara - Riproduzione Riservata
Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Luca Mattioli

Luca Mattioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni

Volley, la Igor risponde a Conegliano e si riprende il primato