[ditty_news_ticker id="138254"]

Volley, Anna Danesi (Igor): «Vincere aiuta a lavorare meglio»

La centrale bresciana, premiata come Mvp, è stata fra le protagoniste del successo di Cuneo domenica sera. Un 3-0 che conferma le ragazze di Bernardi al comando della classifica a punteggio pieno dopo sei giornate: «Questi risultati sono il viatico migliore per continuare la nostra stagione»

La “striscia” rimane aperta. Adesso le vittorie consecutive della Igor sono salite a sei (undici se ci aggiungiamo le tre della Wevza Cup e le sue sfide contro Casalmaggiore nel primo turno della Challenge Cup) e il 3-0 ottenuto domenica sera a Cuneo (nella foto LVF la gioia delle azzurre dopo un punto) conferma le ragazze di Lorenzo Bernardi in vetta alla classifica del campionato. Un primato solitario che Cristina Chirichella e compagne si sono riprese dopo che per qualche ora erano state affiancate sul gradino più alto della graduatoria dalla Imoco Conegliano, che nel pomeriggio era andata a vincere (o, se preferite, a “rivincere”) 3-1 in rimonta la supersfida contro la Vero Volley Milano, alla quale non è bastata la spinta degli oltre 12 mila spettatori presenti al “Forum” di Assago per fermare la marcia delle “pantere”.


La vittoria di Cuneo ha confermato la compattezza del gruppo, con ancora qualche sbavatura, soprattutto nelle fasi iniziali della partita, ma gli alti sono stati decisamente superiori a qualche basso. E fra gli aspetti positivi, oltre al solito bottino raccolto da Vita Akimova (23 punti, quasi la metà nel terzo e conclusivo set), anche un ritrovato muro, dove è tornata a giganteggiare Anna Danesi, autrice di 5 dei 12 “block” vincenti delle azzurre. Non la migliore prestazione in assoluto da parte della squadra, si diceva, ma per ora basta e avanza: «Non abbiamo disputato la nostra migliore partita – ha confermato proprio Danesi, premiata come Mvp – ma alla fine abbiamo fatto quello che dovevamo per conquistare un altro successo».


Per la centrale bresciana la squadra sta vivendo un momento positivo, tanto da far passare quasi in secondo piano fatica e stanchezza per questa lunga serie di impegni: «Vincere aiuta a lavorare meglio e il filotto di risultati è il viatico migliore per continuare la nostra stagione». Tornando al match, «Cuneo ha provato a sorprenderci cambiano modo di giocare; noi ci abbiamo messo un po’ a prendere le misure, poi siamo riuscite a metterle in difficoltà con la battuta, riducendo così il loro gioco offensivo».


Il tour de force intanto prosegue. Rientrata dal capoluogo della “Granda” in nottata, la squadra è già pronta per affrontare un altro viaggio, quello che la porterà in Norvegia, dove mercoledì sera affronterà le ragazze del Randeberg nella sfida di andata dei sedicesimi di finale della Challenge Cup.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2024 La Voce di Novara - Riproduzione Riservata
Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Luca Mattioli

Luca Mattioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni