Volley, la Igor non dà scampo alla Fortinfissi e riagguanta in vetta Conegliano

Le ragazze di Lavarini, nell'ultimo recupero, si impongono in tre set sul campo di Perugia e si riprendono il primato in classifica in coabitazione con la Imoco, avanti però nel quoziente set. La griglia dei playoff si deciderà sabato, con le novaresi impegnate a Chieri e le “pantere” a Bergamo. Azzurre comunque sicure del secondo posto

Missione compiuta. La Igor nell’ultimo recupero riscatta la sconfitta di domenica scorsa contro la Savino Del Bene Scandicci andando a imporsi 3-0 in poco più di 70′ di gioco sul campo della Bartoccini Fortinfissi Perugia. Tre punti che valgono il riaggancio in vetta alla Prosecco Doc Imoco Conegliano alla vigilia del turno conclusivo della regular season in programma sabato. Determinanti saranno le sfide in programma fra due giorni, quando Chirichella e compagne restiuiranno la visita a Chieri mentre le “pantere” saranno di scena a Bergamo contro una compagine come quella orobica che cercherà in tutti i modi di trappare un risultato positivo per tenersi alle spalle le tre ultime della classe che la seguono e quasi tutte impegnate in sfide incrociate. E’ chiaro che prima di tutto Chirichella e compagne dovranno fare bottino pieno nella tana della Reale Mutua Fenera, che certamente non farà nussuno sconto, e poi confidare nel sestetto orobico, perché in caso di arrivo a pari punti il quoziente set premierà le attuali campionesse d’Italia. Al momento le azzurre hanno blindato il secondo posto, lasciandosi in ogni caso alle spalle la Vero Volley Monza.


Spiccioli di cronaca. Igor nuovamente in campo al via con il 6+1 tradizionale: diagonale formata da Hancock e Karakurt; Chirichella e Washington al centro, Bosetti e Daalderop in banda con Fersino libero. Forte di un’attenta ricezione, da una buona battuta (due ace di Hancock in questa prima frazione), con un attacco finalmente privo di sbavature (42% contro il 29% delle pardone di casa, con una Bosetti ritornata sui suoi livelli che tutti conosciamo) e da un ritrovato muro (ben 5), la Igor riesce quasi subito a conquistare un importante break (5-8), incrementandolo con il trascorrere degli scambi (9-16 e 11-21), sino a chiudere la prima frazione 14-25.


Nel secondo set, dove Karakurt (alla fine premiata come Mvp) si rivela la più produttiva, Novara pigia ancora di più sull’acceleratore sin dalla partenza (3-8), tirando un po’ il fiato sul traguardo, con le umbre che, nonostante l’impegno in particolare di Diop, sono superate 17-25. Quasi sul velluto anche il gioco conclusivo, che la Igor amministra passanodo dal 4-8 all’8-16 sino a un altro 17-25 che chiude i conti.


«Ci serviva vincere questa partita per reagire e blindare il secondo posto – così nel dopo gara capitan Chirichella – e riprendere un percorso positivo in vista dei playoff, che saranno un campionato a sé. Anche la gara di Chieri ci servirà a questo. Siamo consapevoli dei nostri mezzi e anche della necessità di continuare a spingere per raggiungere quelli che sono i nostri obiettivi».


«Questa partita arrivava in un momento difficile dopo la brutta sconfitta con Scandicci – ha aggiunto Karakurt – Era importante dare subito una risposta sul campo. Volevamo dimostrare le nosttre qualità e lo abbiamo fatto al meglio».

Bartoccini Fortinfissi Perugia – Igor Gorgonzola Novara 0-3
(14-25 / 17-25 / 17-25)
Perugia:
Provaroni, Bongaerts, Sirressi (L1), Guiducci, Rumori, Melandri 5, Guerra 8, Melli 2, Havelkova 4, Nwakalor 2, Diop 9, Bauer 3. All.: Cristofani.
Igor: Imperiali (L2) ne, Herbots ne, Montibeller ne, Battistoni ne, Fersino (L1), Bosetti C. 8, Chirichella 5, Hancock 4, Bonifacio ne, Washington 10, Costantini ne, D’Odorico, Daalderop 11, Karakurt 18. All.: Lavarini.
Arbitri: Puecher di Padova e Cesare di Roma.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Luca Mattioli

Luca Mattioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL