Volley, dal recupero a Perugia la Igor ha l’obbligo di rialzarsi e ripartire

Penultimo impegno della regular season per le ragazze di Lavarini oggi alle 18 nel capoluogo umbro sul terreno di una Bartoccini Fortinfissi alla disperata ricerca di punti salvezza. Il dg Marchioni: «Recuperare il nostro gioco in vista dei playoff»

Chissa cosa avrà pensato domenica sera Karch Kiraly, commissario tecnico della nazionale Usa vincitrice lo scorso anno del torneo di volley femminile alle Olimpiadi di Tokyo. Venuto a Novara per “osservare” dal vivo due sue atlete – Micha Hancock e Haleigh Washington – ma anche una “big” del campionato italiano come la Igor, ha dovuto assistere invece a una delle peggiori prestazioni stagionali della squadra di Stefano Lavarini, dove anche le due giocatrici statunitensi non hanno certo brillato, anzi. E il fatto stesso che il tecnico si sia trattenuto a lungo nel dopogara in un palazzetto ormai deserto (come si vede nella foto) a “dialogare” con la regista e la centrale la dice lunga… Certo alla vigilia si sarebbe aspettato qualcosa di decisamente diverso.


Dimenticato Kiraly, ma soprattutto le tre “sberle” (al di là dei parziali contenuti) incassate da Scandicci, Chirichella e compagne hanno l’obbligo di rialzarsi e ripartire per concludere nel migliore dei modi la regular season. Oggi alle 18 la Igor, nell’ultimo recupero della quinta giornata a suo tempo non disputata per i tanti casi Covid che colpirono le azzurre, è impegnata sul campo della Bartoccini Fortinfissi Perugia in una gara delicatissima. Le umbre, terzultime com 20 punti appaiate a Bergamo ma ovviamente con una gara in meno, sono attese alla partita dell’anno fra le mura amiche prima di chiudere sabato nella trasferta di Cremona contro una Trasporti Pesanti Casalmaggiore non ancora aritmicamente salva.


Dal canto suo la Igor, dopo aver essere stata sino alla scorsa settimana padrona del suo destino per chiudere al primo posto la stagione regolare, si vede ora costretta a difendere con le unghie la seconda piazza, attualmente divisa con il Vero Volley Monza a tre lunghezze dalla Prosecco Doc Imoco Conegliano. E’ vero che sulla carta esisterebbe ancora la possibilità di aggiudicarsi sul filo di lana la regular season Posto che si devono prima conquistare i tre punti oggi in Umbria che consentirebbero l’aggancio alle “pantere”, appare decisamente poco probabile che le stesse trevigiane non riescano a fare bottino pieno contro Bergamo mentre le novaresi sono attese da una strasferta a Chieri che si preannuncia già particolarmente calda.


«La partita di Perugia diventa per noi decisiva – ha detto il d.g. della Igor Enrico Marchioni – Con Scandicci è arrivato un brutto stop dopo un girone intero di sole vittorie. Quello che è fondamentale ora è recuperare il nostro livello di gioco per arrivare pronti ai playoff. Dovremo dare una risposta importante contro una squadra che come noi non si può permettere passi falsi».

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Luca Mattioli

Luca Mattioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL