Volley, la Igor fa suo anche il derby con Chieri

Le ragazze di Bernardi superano in quattro set la Fenera e mantengono i contatti con le battistrada del campionato, scavando al tempo stesso un solco con il resto del gruppo. Ancora una volta un successo di squadra rispetto alle individualità

Il doppio appuntamento in concomità con le feste natalizie si chiude nel migliore dei modi per la Igor, che ha bissato il successo di sabato con Roma superando nel giorno di Santo Stefano in quattro set anche il derby contro la Reale Mutua Fenera Chieri, risultato che le consente di non perdere i contatti con il terzetto che la precede e al tempo stesso di scavare un solco abbastanza importante con il resto del gruppo, tale da considerare praticamente blindato il quarto posto. Una vittoria in certi momenti sofferta, ma ottenuta con il solito spirito di sacrificio del gruppo, capace di adattarsi a diverse situazioni, con Buijs inizialmente esclusa dal 6+1, poi gettata in campo e addirittura schierata nel ruolo di opposto per ovviare a una giornata non proprio delle migliori per Akimova, che ha chiuso con 9 punti e il 30% in attacco. Lo spirito di squadra, insomma, ha avuto ancora una volta la meglio contro una Fenera che ha difeso molto e reso complicata la vita alle novaresi.


Coach Lorenzo Bernardi preferisce non rischiare ancora Chirichella, proponendo al centro la ormai collaudata coppia Danesi – Bonifacio, mentre in banda ci sono Bosetti e Szakmary, con Bosio e Akimova a formare la diagonale e Fersino libero. Proprio il martello ungherese si rende protagonista insieme ad Akimova del primo break novarese. Chieri sfrutta però un buon turno in battuta di Grobelna per rovesciare a suo favore la sitazione (3-5). Ancora Szakmary riprende il match, poi la Igor riesce a “sfondare” al centro con Bonifacio e Danesi (8-7). Novara nuovamente davanti grazie a Bosetti e poi sul +3 (13-9) con Akimova. Chieri fatica a contenere il momento favorevole al servizio di Novara e viene costretta a qualche imprecisione anche in attacco (15-10). Le “collinari” rosicchiano qualcosa (17-14) e la panchina novarese ferma il gioco. Alla ripresa le azzurre amministrano (23-19), poi ci pensa Bosetti (ace e pipe) a chiudere il set 25-19.


Igor un po’ imprecisa in avvio di secondo set (1-3 e 2-5). Buijs (subentrata ad Akimova) prova a suonare la sveglia ma la Fenera si dimostra più attenta (5-8 e time out chiesto da Bernardi). Si ritorna in campo e la Igor riprende le rivali. Altro stop, questa volta di Bregoli, e match che prosegue sul filo dell’equilibrio, prima di un nuovo “strappo” ospite (12-14). Altro capovolgimento di fronte grazie a Bonifacio e Bosetti (16-15). Con le unghie la Igor riesce a difendere il vantaggio (19-18), per poi incrementarlo con un muro di Danesi (21-18), che si ripete subito dopo (23-20). Ancora la centrale bresciana conquista il primo set point, poi annullato da Skinner e Zakchaiou. Ci vuole una doppia Bosetti per chiudere la frazione ai vantaggi (26-24).


Terzo gioco con Chieri più in palla (1-3), ma subito ripresa da Buijs (confermata come oposto) e Danesi. Malinov e Zakchaiou riportano le ospiti sul +4 (4-8). Controbreak novarese sull’asse Bosetti – Bonifacio – Bosetti per il nuovo pari a quota 9. Skinner e Grobelna riportano la Fenara davanti (12-14 e poi 15-16), ma sopo uno stop chiesto dal coach novarese sono Buijs e Szakmary a rovesciare la situazione (19-17). Il muro di Danesi sembrerebbe essere decisivo (23-22), ma Chieri trova lo sponto per fare suo il parziale (23-25) e prolungare la partita.


Quarto set (con Akimova nuovamente in campo e Buijs in banda) combattuto punto dopo punto (dal 7-7 al 14-14). Gioco di prestigio di Bosetti ed errore di Gray segnano il doppio vantaggio azzurro, incrementato da Bonifacio e da Buijs (19-16). Le telecamere “pescano” un ace di Bartolucci che vale un più tranquillizzante +4 (20-16), sul quale la Fenera alza bandiera bianca. Un attacco di seconda di Bosio e un muro di Danesi chiudono il match 25-18.


Igor Gorgonzola Novara – Reale Mutua Fenera Chieri 3-1
(25-19 / 26-24 / 23-25 / 25-18)
Igor:
Szakmary 11, Boscarello (L2) ne, Guidi ne, Bosio 4, Bartolucci 1, De Nardi, Buijs 18, Fersino (L1), Bosetti C. 17, Chirichella ne, Danesi 10, Bonifacio 11, Akimova 9, Kapralova ne. All.: Bernardi.
Chieri: Rolando, Morello, Spirito (L1), Skinner 14, Papa ne, Grobelna 17, Kingdom 8, Anthouli, Gray 3, Kone (L2) ne, Omoruyi 1, Zakchaiou 14, Weitzel 1, Malinov 6. All.: Bregoli.
Arbitri: Cappello di Sirecusa e Armandola di Voghera. Spettatori: 3.320.

Serie A1 Femminile – 14a Giornata (26 dicembre): Trento – Conegliano 0-3; Busto Arsizio – Milano 1-3; Igor Novara – Chieri 3-1; Bergamo – Casalmaggiore 3-1; Roma – Vallefoglia 2-3; Cuneo – Pinerolo 3-2; Firenze – Scandicci 0-3.
Classifica: Conegliano p. 41; Milano p. 37; Scandicci p. 35; Igor Novara p. 33; Chieri p. 25; Pinerolo p. 21; Roma e Vallefoglia p. 18; Firenze p. 16; Busto Arsizio p. 14; Cuneo p. 13; Bergamo p. 11; Casalmaggiore p. 9; Trento p. 3.
Prossimo turno (6-7 gennaio):
Casalmaggiore – Igor Novara; Vallefoglia – Bergamo; Scndicci – Busto Arsizio; Pinerolo – Firenze; Conegliano – Cuneo; Chieri – Roma; Milano – Trento.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2024 La Voce di Novara - Riproduzione Riservata
Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Luca Mattioli

Luca Mattioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni

Volley, la Igor fa suo anche il derby con Chieri