Volley, la Igor conferma Sansonna per l’ottava stagione consecutiva

Dire che la notizia fosse nell’aria sembrerebbe quasi un eufemismo, visto che la stessa interessata lo aveva anticipato ai microfoni di “mamma” Rai in occasione della Final Four di Coppa Italia a Rimini. Stefania Sansonna (nella foto di Santi in un momento della vittoriosa partita di mercoledì sera contro Monza) vestirà la maglia della Igor Novara anche nella prossima stagione; e sarà l’ottava consecutiva, alle quali si dovrebbero aggiungere le due (tra il 2010 e il ’12) ai tempi dell’Asystel, con l’intermezzo di altrettante annate a Piacenza.

Dieci anni in una città, sportivamente parlando, sono una vita, o quasi. E per il libero classe 1982 di Canosa di Puglia questo suo ennesimo prolungamento della sua attività professionale all’ombra della Cupola rappresenta un giusto “mix” di sentimenti: «Amore, rispetto, gratitudine – confessa la giocatrice – sono cose reciproche che legano me e la società in questo percorso eccezionale che stiamo portando avanti. Ora si apre una nuova opportunità per entrambi: personalmente mi porto dentro il grandissimo orgoglio perché nei miei anni novaresi ho avuto quattro allenatori diversi e tutti mi hanno scelta e poi confermata».

Sansonna si ferma un attimo ad analizzare il termine “successo”: «Ci sono i trofei, le medaglie; e quelle le abbiamo vinte tutte in questi anni in azzurro. A livello umano però il “successo” è il ponte che ho creato tra la Stefania che ero e quella che sono».

Una soddisfazione reciproca per questo “matrimonio” che prosegue. E se la giocatrice è felicissima, altrettanto lo è la società: «Quando c’é da organizzare l’eredità di una campionessa come Stefania in un ruolo delicato come quello del libero non si può improvvisare nulla – spiega il direttore generale della Igor Volley, Enrico Marchioni – Per questo motivo abbiamo ritenuto di prolungare di un altro anno il suo rapporto con noi ma nel frattempo programmare il futuro. Sansonna nella prossima stagione avrà il compito di affiancare la giocatrice che ne raccoglierà l’eredità. Confidiamo che possa calarsi al meglio in questo ruolo per lei inusuale».

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Condividi l'articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su reddit
Condividi su vk

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Luca Mattioli

Luca Mattioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Condividi

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

Sezioni