Volley, la Igor a Istanbul, primo crocevia della sua stagione

E’ arrivato uno dei momenti della verità per la stagione della Igor Novara. Dal pomeriggio di domenica, reduce direttamente da Treviso, la squadra ha raggiunto Istanbul dove oggi, alle ore 17 locali (le 15 italiane, con diretta televisiva su RaiSport e SkySport), affronterà il Fenerbahce nella gara di andata dei quarti di finale della Champions League.

A questo appuntamento Chirichella e compagne arrivano dopo essersi lasciate alle spalle lo 0-3 rimediato nel tardo pomeriggio di sabato contro l’Imoco Conegliano. Un match nel corso del quale, al di là dell’importanza che poteva rivestire (con la classifica del campionato già delineata, che ha visto le “pantere” allungare ulteriormente la loro striscia a 23 vittorie e le “igorine” certe della seconda piazza), ha messo ancora una volta in luce l’evidente “gap” oggi esistente fra le trevigiane e le ragazze di Stefano Lavarini. Al di là dell’impegno profuso, quello che potrebbe preoccupare maggiormente è lo stato di forma del gruppo, in particolare alcune delle sue componenti. A una scalpitante Washington, completamente ripresasi dall’infortunio subito alla fine di novembre, e a una sempre costante Hancock (certo, non si potrà pretendere da lei cinque o sei aces a partita…), stanno facendo da contraltare prestazioni ultimamente un po’ altalenanti di capitan Chirichella e Bosetti soprattutto. Entrambe, però, se in giornata, sono comunque in grado di pescare dal cilindro tutta la loro esperienza e capacità per guidare le compagne al grande risultato. Proprio la centrale napoletana appare fra le più “cariche”: «Siamo perfettamente consapevoli che ci troveremo di fronte una delle più forti squadre in assoluto. Ci aspettano due grandi sfide ma siamo fiduciose nelle nostre possibilità. Dovremo fornire una prestazione molto coerente».

 

Le azzurre hanno avuto in ogni caso due giorni per “resettare” il tutto e prepararsi a questo match di fondamentale importanza per il proseguimento della stagione. Inutile dire che le avversarie che incontreranno in riva al Bosforo, le giallo-blu del tecnico serbo Zoran Terzic, sono un complesso di valore, anche se al “tabellone” della Champions è approdato giungendo al secondo posto nella Pool B della fase a gironi (quella di Conegliano), chiudendo con 4 vittorie e 2 sconfitte proprio contro la Imoco. Nel campionato turco occupano attualmente la seconda piazza con 26 successi su 29 partite disputate. Ma le coincidenze (o quasi) fra le due squadre non finiscono qui. Igor e Fenerbahce avrebbero già dovuto incontrarsi nei quarti di finale della stessa manifestazione un anno fa prima che lo scoppio della pandemia portasse alla sospensione della Champions League 2019-’20. Se può essere di buon auspicio ricordiamo che l’unico precedente fra i due club risale alla fase a gironi 2017-’18 e allora la Igor si impose in entrambi i match.

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: